Juventus, Nedved: “Ajax pericolosa, servirà attenzione. Gesto CR7? Non temiamo squalifica…”

Juventus, Nedved: “Ajax pericolosa, servirà attenzione. Gesto CR7? Non temiamo squalifica…”

“Saranno indubbiamente due bellissime partite”

di Redazione ITASportPress

C’è molta attenzione e rispetto dopo il sorteggio di Champions League che ha messo l’Ajax nel percorso della Juventus. A margine dell’evento a Nyon ha parlato il vicepresidente bianconero Pavel Nedved che, intercettato da Sky Sport, ha detto la sua sull’esito dell’accoppiamento e non solo.

ATTENZIONE – “Sensazioni dopo il sorteggio? Non sono né contento né scontento. Saranno indubbiamente due bellissime partite e noi dovremmo stare molto attenti. L’Ajax ha eliminato il Real Madrid dimostrando di poter stare ai quarti. I nostri ragazzi si sono guadagnati altre due partite in Champions League e questo è bellissimo per noi e per i tifosi. Sono molto contento soprattutto per questo”. “Quanto sarà importante giocare il ritorno allo Stadium? L’effetto Stadium c’è, i nostri tifosi hanno messo tanto entusiasmo e cuore contro l’Atletico. Deve essere sempre una festa. A Madrid abbiamo fatto una partita normale, senza fare granché e senza essere la vera Juve, cosa che siamo stati in casa, con i ragazzi molto concentrati. Prima della partita ero tranquillo, sapevo che stava per succedere qualcosa di grand”.

CR7 E ALLEGRI– Tra i temi affrontati anche il gesto di Cristiano Ronaldo verso i sostenitori dell’Atletico Madrid: “Eventuale squalifica di CR7? Non la temo, è stato un gesto rimasto sul campo, si è sfogato dopo essere stato insultato, soprattutto nella gara giocata a Madrid. Non credo ci saranno sanzioni e squalifiche per lui”. Il futuro di Allegri? Il presidente si è incontrato a marzo con l’allenatore e hanno rimandato la decisione a giugno. Dobbiamo essere contenti del nostro tecnico, abbiamo 18 punti di vantaggio sul Napoli in campionato e siamo ai quarti di Champions League, non possiamo chiedere di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy