Lazio, Inzaghi: “Squadra matura, in pochi giorni vittorie decisive. Contento per Caicedo”

Lazio, Inzaghi: “Squadra matura, in pochi giorni vittorie decisive. Contento per Caicedo”

L’allenatore biancoceleste dopo la partita vinta per 1-0 contro l’Empoli

di Redazione ITASportPress

La Lazio riposa poco, ma vince molto. Dopo i successi con l’Inter in Coppa Italia e il Frosinone in campionato, altra vittoria per i biancocelesti: 1-0 all’Empoli con gol su rigore di Caicedo. “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, probabilmente dovevamo chiuderlo con un gol in più – ha commentato l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi ai microfoni di Sky Sport nel dopo-partita -; nella ripresa meno lucidità, ci siamo un po’ allungati. Strakosha non ha fatto parate, ma l’Empoli è una buona squadra che ha tenuto più palla di noi”. Sugli importantissimi risultati ottenuti in pochi giorni: “Non abbiamo però subito alcun pericolo, in queste 2 partite abbiamo saputo soffrire e abbiamo portato a casa 6 punti importantissimi”.

ANCORA CAICEDO – L’allenatore biancoceleste ha parlato nello specifico di Caicedo, già a segno lunedì in quel di Frosinone: “I due gol decisivi li ha fatti lui, sono contento perché nella scorsa stagione ha subito qualche insulto gratuito – ha commentato, difendendo il calciatore -. Io l’ho voluto fortemente tenere e sta dando grandi risposte. I nostri rigoristi sarebbero Immobile e Luis Alberto, ma stamattina Caicedo mi aveva detto che si sarebbe sentito la responsabilità eventualmente di calciarne uno e così è andata”. Un commento più in generale sulla prestazione e la resistenza della squadra: “Il gruppo vuole arrivare in fondo ad ogni competizione, ce la mette sempre tutta. Questo è il segreto, siamo maturi”. Battuta conclusiva su Immobile: “Da valutare, dovrebbe esserci in Europa League. Abbiamo però anche altri indisponibili, per fortuna ci sono 7 giorni interi per capire le situazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy