Milan, in arrivo le sanzioni Uefa: maxi multa e limitazioni nel mercato

Milan, in arrivo le sanzioni Uefa: maxi multa e limitazioni nel mercato

I possibili scenari futuri per il club rossonero

di Redazione ITASportPress

Il Milan si troverà presto ad affrontare un’altra partita. Non si tratta di una gara di Serie A o una di Europa League, ma quella, ancora non conclusa con l’Uefa. Dopo quanto accaduto nella passata stagione, dopo i cambi di proprietà, il rischio di non partecipare alla Coppa e i vari ricorsi, i rossoneri dovranno presto far fronte alle sanzioni che sembrano inevitabili sul fronte del Fair Play Finanziario. Nonostante alla guida del club ci sia a tutti gli effetti Elliott, i problemi persisteranno e già a partire dai prossimi giorni dovrebbero arrivare le prime sanzioni. Secondo quanto riportato da Repubblica oggi in edicola, infatti, arriveranno le prime decisioni da parte dell’organo di controllo della Federcalcio europea. Sanzioni che anticiperanno anche il nuovo Settlement Agreement.

SVILUPPI – La Uefa ha accolto la sentenza del TAS di Losanna riammettendo il Milan in Europa League, ma in seguito alla pubblicazione delle motivazioni è comunque intenzionata a prendere dei provvedimenti. I ricavi di questa stagione del club rossonero nelle competizioni europee sono già stati trattenuti e continueranno ad esserlo, ma a questo si aggiungeranno altre limitazioni. In primis dovrebbe essere una multa molto salata di circa 20 milioni di euro, di cui una parte pagabile subito e un’altra che dipenderà dal rientro nei paletti del FFP. Ma esiste anche una possibilità di vedere alcune limitazioni dal punto di vista del campo. Infatti, resta la possibilità che al Milan venga negato di inserire nella lista per l’eventuale proseguo dell’Europa League gli eventuali nuovi acquisti. Infine, ad inizio 2019, le parti si dovrebbero incontrare per discutere e trattare, ancora una volta, il nuovo Settlement Agreement che potrebbe prevedere alcune limitazioni importanti anche in chiave monte ingaggi e quota ammortamenti a bilancio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy