Mondonico: “Realtà come Atalanta e Sampdoria fanno bene alla Serie A”

Mondonico: “Realtà come Atalanta e Sampdoria fanno bene alla Serie A”

“Sono due progetti che stanno facendo parlare, si sono fatte notare, finiscono in prima pagina come le grandi: hanno di fatto tutto per conquistarsi l’Europa, ma solo per questo hanno già vinto il loro campionato. Sono due provinciali che giocano da grandi”

Commenta per primo!

Intervistato dal quotidiano La Repubblica, Emiliano Mondonico, ex allenatore di Torino e Atalanta, ha parlato di due belle realtà del nostro campionato, la squadra di Gasperini e la Sampdoria. Il classe 1947 ha sottolineato l’importanza di queste due compagini: “Dovremmo ringraziarle, realtà come questa Sampdoria e questa Atalanta, fanno il bene del calcio, divertono, fanno sperare in bene e trasmettono valori positivi. Perché la Serie A è sempre stata per storia e tradizione un campionato equilibrato, avvincente, di valore, in cui non se la giocavano solo quelle due o tre grandi squadre ma c’era anche tanto altro di interessante da vedere. Da qualche tempo non succedeva più così e invece la crescita di queste realtà fa ben sperare per il prosieguo del torneo appena iniziato. Sono due progetti che stanno facendo parlare, si sono fatte notare, finiscono in prima pagina come le grandi: hanno di fatto tutto per conquistarsi l’Europa, ma solo per questo hanno già vinto il loro campionato. Sono due provinciali che giocano da grandi. La Sampdoria ha avuto tutto il tempo di leccarsi le ferite di Udine, l’Atalanta sta viaggiando sulle nuvole, c’è un entusiasmo mai visto. Sarà una bella giornata”.

COPPE EUROPEE – “Le coppe appesantiscono le gambe? Sono tutte balle. Vincere aiuta a vincere, anzi. Per questo sono sicuro che l’Atalanta in Europa ci tornerà, e farebbe bene la Sampdoria a puntare apertamente a un obiettivo del genere”.

GIAMPAOLO – “Mi è sempre piaciuto perché ha una filosofia di gioco chiara, quello che ha fatto la sua fortuna a Empoli, che per certi versi lo avvicina a Sarri, ma sa far giocare nel modo migliore i giocatori che ha. È una persona intelligente, e lo si vede in campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy