Napoli, Sarri: “Giocare a quest’ora mi fa schifo. Jorginho? Ho fatto una cazzata…”

Napoli, Sarri: “Giocare a quest’ora mi fa schifo. Jorginho? Ho fatto una cazzata…”

“La sosta non arriva nel momento giusto, perché non abbiamo problemi fisici”

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha analizzato così ai microfoni di Sky Sport il successo per 3-2 maturato sul campo dell’Empoli: “Non capisco perché stiamo giocando così spesso a mezzogiorno, a differenza degli altri lo dico che mi fa schifo giocare a quest’ora. Abbiamo fatto un gran primo tempo, commettendo poi i soliti errori quando proviamo a gestirla: diventiamo passivi e complichiamo le cose. Ne parliamo, ma fatichiamo a migliorare. C’erano molte componenti di difficoltà, ma sono maggiori gli aspetti positivi. Se per mentalità s’intende la gestione dei vari momenti della partita, è ovvio che dobbiamo crescere. Se fossimo stati sull’1-0, non avremmo concesso tanto. Gestire il risultato non vuol dire smettere di giocare, ma oggi sapevo che sarebbe stata dura: mi aspettavo la loro reazione. Jorginho? L’ho sostituito perché era stato ammonito e il caldo stava facendo giocare le squadre, sarebbe stato un rischio, ma per il resto ha fatto benissimo. Dopo la sua uscita abbiamo fatto male tutti, evidentemente ho fatto una cazzata. La sosta non arriva nel momento giusto, perché non abbiamo problemi fisici: inoltre gran parte dei nostri calciatori andranno a faticare con le loro nazionali e anche questo incide psicologicamente. Mertens? In estate lo avevamo provato da prima punta e noi ci abbiamo provato, in questo sistema può fare il centravanti. Juventus? E’ una gara che si prepara da sola”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy