VERSIONE MOBILE
 Lunedì 22 Dicembre 2014
SERIE A
SERIE A

Pazzo e Balo: il Milan espugna Genova e rinsalda il terzo posto. Tre rigori negati ai rossoblu (VIDEO GOL)

08.03.2013 22:39 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85  articolo letto 668 volte
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS

Successo del Milan sul Genoa per 2-0 nel primo anticipo della 28/a giornata di Serie A al termine di un incontro molto spigoloso con interventi duri da entrambe le parti. Ai rossoneri bastano una rete per tempo per sconfiggere i genoani. A segno sia Pazzini che Balotelli con quest'ultimo che ha preso il posto proprio del Pazzo, uscito per infortunio. Il Genoa però si lamenta per le decisioni arbitrali in occasioni di tre situazioni in area di rigore del Milan. Due netti falli di mano e un atterramento di un calciatore del Genoa non sono stati puniti dal direttore di gara con il penalty. Prestazione sufficiente per la squadra di Allegri che sale a 41 punti in classifica e rinsalda la terza posizione in classifica. Buon viatico per l'importantissima gara di martedì prossimo contro il Barcellona.

CRONACA DELLA GARA

Ballardini conferma l'undici titolare con l'unica novità Bovo, schierato sulla linea dei centrocampisti. Bertolacci agirà alle spalle di Borriello: in panchina Immobile. Allegri rinuncia come previsto ad un Balotelli non al meglio e rilancia il giovane Niang dal primo minuto. Boateng tira il fiato, così come Zapata. Al centro della difesa largo a Yepes, che fa coppia con il francese Mexes.

Primi minuti con fase di studio con il Milan che lavora sulle vie esterne, mentre il Genoa si difende e riparte in velocità. Al 9' arriva il primo tiro della gara: Bertolacci si libera bene al limite dell'area, ma la sua conclusione finisce tra le braccia di Abbiati. La prima occasione del Milan arriva al 20': bell'iniziativa di Niang, che calcia forte col sinistro e trova l'opposizione centrale di Frey. Due minuti dopo arriva il vantaggio del Milan con Pazzini che gira con un bellissimo destro sotto l'incrocio una palla vagante in area. Poco dopo lo stesso "Pazzo" esce per un problema alla caviglia e al suo posto entra Balotelli, che dopo trenta secondi, si fa ammonire per un fallo a centrocampo su Toszer. Malgrado il gol, la partita non decolla, spezzettata da continui falli e con tanti errori d'appoggio tra le due squadre. Al 33' proteste vibranti del Genoa per un presunto fallo di mano in area di Niang: il replay non chiarisce perfettamente se il primo tocco è stato col braccio o col petto. Il Genoa fa la partita, ma non succede nulla fino alla fine del primo tempo.

Nel secondo tempo si ricomincia subito con un cambio: entra Yepes, esce Mexes. Al 50' punizione di Bovo che si stampa sul palo con Abbiati battuto. Risponde tre minuti dopo Balotelli con una conclusione dalla media distanza che termina alta. Poco dopo Flamini si fa ammonire per simulazione, ma cinque minuti dopo si riscatta sfiorando la rete con un bel diagonale su cui Frey salva. Al 60' arriva il raddoppio del Milan: calcio d'angolo, la difesa rinvia, palla a Zapata che serve un assist geniale a Balotelli che batte in diagonale Frey. Al 65' grave ingenuità di Constant che si fa espellere dopo una rissa con Bovo. Al 71' Portanova pericoloso di testa, Abbiati para senza problemi. I rossoblù sfiorano il gol al 75' in due circostanze: Granqvist prima, Jorquera dopo, impegnano Abbiati in due belle parate. Il Milan è rintanato nella sua area, mentre il Genoa si butta in avanti alla ricerca del gol che riaprirebbe la partita. I minuti scorrono, le energie calano e dopo quattro minuti di recupero, l'arbitro Damato fischia la fine.

GENOA-MILAN 0-2

Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist (32' st Jankovic), Portanova, Moretti; Cassani (14' st Immobile), Bovo (23' st Jorquera), Tozser, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello. A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Rigoni, Pisano, Ferronetti. All.: Ballardini

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Mexes (1' st Yepes), Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, Muntari; Niang, Pazzini (25' Balotelli), El Shaarawy (23' st Abate). A disp.: Amelia, Gabriel, Zaccardo, Ambrosini, Nocerino, Traoré, Bojan, Robinho. All.: Allegri

Arbitro: Damato

Marcatori: 22' Pazzini, 15' st Balotelli

Ammoniti: Portanova, Bovo, Antonelli (G), Balotelli, Flamini, Constant (M)

Espulsi: Constant (M)


Altre notizie - Serie A
Altre notizie
 

BORUSSIA DORTMUND, ADESSO È DRAMMA SPORTIVO

Neanche il tifoso più pessimista avrebbe mai potuto immaginare che il Borussia Dortmund andasse in vacanza a dicembre in zona retrocessione. Addirittura se domani il Friburgo batterà l'Hannover, i gialloneri sarebbero ultimi in classifica. Si tratta di un dramma...

CATANIA, SEDUTA D'ALLENAMENTO IN VISTA DEL CITTADELLA

Il Catania riprende la preparazione dopo il pari interno contro il Brescia e in vista del turno di campionato contro il...

TORINO, CAIRO: "PINILLA CI PIACE..."

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, interviene ai microfoni di Sky Sport, dopo la vittoria contro il...

MANCINI, COMMESSO ERRORI MA REAGITO

(ANSA) - ROMA, 21 DIC - ''Nel primo tempo siamo andati in difficoltà, abbiamo preso gol subito, commesso degli...

ESCLUSIVA- SCI, PARIS: "OTTIMO AVVIO DI STAGIONE MA VOGLIO FARE MEGLIO"

Inizio di stagione esaltante per il velocista azzurro Dominik Paris che oggi è arrivato terzo nella discesa della Val...

ESCLUSIVA - CATANIA, L'EX FERRANTE: "NESSUNO PUÒ FAR MEGLIO DI SANNINO. PELLEGRINO È STATO SCELTO PERCHÉ..."

Marco Ferrante, che nella sua carriera ha vestito anche la maglia del Catania, è intervenuto in esclusiva ai microfoni...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 Dicembre 2014.
 
Juventus 39
 
Roma 36
 
Lazio 27
 
Napoli 27
 
Sampdoria 27
 
Genoa 26
 
Milan 25
 
Fiorentina 24
 
Udinese 22
 
Palermo 22
 
Inter 21
 
Sassuolo 20
 
Empoli 17
 
Torino 17
 
Hellas Verona 17
 
Chievo Verona 16
 
Atalanta 15
 
Cagliari 12
 
Cesena 9
 
Parma 6*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   ITA Sport Press Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.