Sampdoria, Ferrero trattiene Andersen: “È un nostro giocatore, lasciamolo in pace”

Sampdoria, Ferrero trattiene Andersen: “È un nostro giocatore, lasciamolo in pace”

Il numero uno del club anche sul tema mercato

di Redazione ITASportPress

In occasione della cena per gli sfollati del ponte Morandi, evento organizzato dalla Sampdoria e l’Eataly in aiuto dei titolari degli esercizi commerciali coinvolti nella tragedia, ha preso la parola anche il patron blucerchiato Massimo Ferrero che, oltre ad essersi cimentato come i suoi giocatori come cuoco, ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti anche relative al calcio giocato e al mercato.

EVENTO – Anche Preziosi e il Genoa organizzeranno un evento simile a quello dei blucerchiati: “Quando c’è da fare delle cose Preziosi è sempre d’accordo con me, poi su altre siamo meno d’accordo. Il cibo è vita e io ho detto di far sì che tutti quanti riprendano le loro case. Il governo si è impegnato a fare questo benedetto ponte e lui farà una cena con tutti quanti quando il ponte sarà fatto. Oltre a mangiare, cantiamo e balliamo sul ponte”.

SAMPDORIA – Poi, il passaggio alle vicende del campo è inevitabile, come impossibile è non parlare del giovane talento che sta suscitando l’interesse di diversi club anche italiani, con l’Inter in pole position, Joachim Andersen: “Io sono un po’ un presidente papà, perché ogni volta che vendo un giocatore ne prendo tre, cercando di rinforzare la squadra. Quest’anno siamo molto forti. Andersen ha rinnovato, è un nostro giocatore, facciamolo lavorare e lasciamolo in pace. Vi ringrazio, siete voi i primi a fare mercato, siete l’anima del commercio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy