Sampdoria, Giampaolo: “Vincere è il nostro unico obiettivo. Andersen? Recuperato grazie alle pozioni magiche…”

Sampdoria, Giampaolo: “Vincere è il nostro unico obiettivo. Andersen? Recuperato grazie alle pozioni magiche…”

“Contro il Frosinoe ci sono tante insidie”

di Redazione ITASportPress

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, ha parlato alla vigilia della sfida di campionato contro il Frosinone nella classica conferenza stampa. Il tecnico dei blucerchiati ha messo in guardia i suoi e ha presentato la partita ai media presenti. Ecco quanto dichiarato:

VINCERE – “Lo score nelle ultime dieci gare dice che abbiamo perdo solo due volte: contro Juventus e Napoli, che sono di un’altra categoria. Magari potessimo continuare così. Questa di domenica è una partita da vincere. Abbiamo il pronostico dalla nostra, ma in campo non va la classifica”. “La squadra? Mi è piaciuta: è frizzante, giusta”.

AVVERSARIO – “Il Frosinone è una squadra crescita, che ha aggiunto qualcosa. E che non vorrà perdere, ovviamente. Per sistema di gioco, il Frosinone copre bene il campo e non ti concede spazi. Dovremo avere pazienza. Una pazienza sensata, che ci imponga di non regalare mai il pallone agli avversari. Dovremo fare attenzione e mantenere gli equilibri”. “Le insidie ci sono  anche in questa partita, ovviamente”.

CHI GIOCA – “Abbiamo recuperato tutti, tranne Barreto e Caprari. A sinistra gioca Tavares. Andersen è recuperato grazie alle pozioni magiche”. “Gabbiadini dall’inizio? Giocherà, ma giocheranno anche Defrel e Quagliarella e forse anche Sau. E anche i trequartisti ci saranno entrambi”. Poi, proprio sull’ultimo arrivato Sau: “Lui è un giocatore che ci darà una mano. Si sta integrando sempre meglio. Ovvio che debba ancora capire a pieno dove è arrivato. Viene da un infortunio che lo ha tenuto fuori per un po’, ma ora sta bene”.

TIFOSERIA – “In tre anni abbiamo fatto di tutto: male in casa e poi bene fuori. Strepitosi a Marassi e ci perdevamo con le piccole. Benissimo in difesa e a secco davanti. In attacco super e abbiamo preso troppi gol. Però il supporto non è mai mancato. Una cosa straordinaria a mio avviso è che la Sampdoria in questi tre campionati in casa non è mai stata fischiata dal suo pubblico. Evidentemente questo modo di giocare ai nostri tifosi piace”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy