Serie A, colpaccio del Frosinone a Genova contro la Samp. L’Atalanta non si ferma più

Serie A, colpaccio del Frosinone a Genova contro la Samp. L’Atalanta non si ferma più

I ciociari battono un colpo in zona salvezza, i bergamaschi ribaltano la partita contro la Spal. Torino-Udinese finisce 1-0

di Redazione ITASportPress

Dopo il pareggio fra Bologna e Genoa nella partita che si è giocata alle 12.30, la 23° giornata di Serie A è proseguita nel pomeriggio con altre 3 partite. Clamoroso il colpo del Frosinone in casa della Sampdoria: un gol della bandiera giallazzurra Daniel Ciofani permette ai blucerchiati di cadere a Marassi, dove finora aveva ottenuto grandissimi risultati. La squadra di Baroni doveva per forza vincere per tenere in vita le speranze di salvezza e ci è riuscita: 1-0, diventano 16 i punti in classifica a -2 dalla zona che permetterebbe di restare in Serie A. La Samp, invece, vede allontanarsi il sogno Champions, di cui si è parlato con insistenza nei giorni scorsi (considerata l’outsider per il quarto posto).

A proposito di quarto posto, l’Atalanta non si ferma più. Nel segno della rimonta, come contro la Roma. Anzi, ancora meglio: all’Atleti Azzurri d’Italia la formazione di Gasperini va sotto subito contro la Spal per il gol dell’ex Petagna, poi arriva la consueta rimonta con le reti di Ilicic e Zapata, entrambe nel secondo tempo: 2-1. La Dea vola a quota 38 punti in zona Champions League, alla pari di Roma e Lazio, mentre la squadra di Semplici resta quindicesima a 22.

Partita molto intensa e nervosa quella dell’Olimpico di Torino fra i granata e l’Udinese. Vantaggio dei padroni di casa con il colpo di testa di Ola Aina al minuto 31, che poi hanno insistito a più riprese per il raddoppio, causando numerosi problemi alla porta avversaria. Poi, però, rigore per l’Udinese fallito da De Paul (grande parata di Sirigu), gol annullato ai bianconeri per fuorigioco (netto) di Lasagna, mentre nel finale si resta fermi parecchi minuti per la Var: gol di Okaka da fuori area, l’arbitro decide di annullare per il transito di Lasagna sulla traiettoria della conclusione del compagno di reparto. Ed era in posizione irregolare. Al 99′ traversa per la squadra di Nicola su tiro di De Paul deviato. Il sospiro di sollievo per gli uomini di Mazzarri (espulso per proteste durante il match) arriva dopo ben 11 minuti di recupero: 34 punti ad un passo dall’Europa. L’Udinese recrimina per gli episodi, finisce in 10 per il rosso a De Maio e cade pericolosamente in classifica (solo 19 punti).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy