Serie A, la Samp si aggiudica il derby contro il Genoa. Pareggi a Firenze e Parma

Serie A, la Samp si aggiudica il derby contro il Genoa. Pareggi a Firenze e Parma

A Genova decidono i gol di Defrel e Quagliarella. Montella, pari al ritorno in Viola. Nessun gol nella sfida tutta emiliana

di Redazione ITASportPress

Nel pomeriggio si sono giocate altre 3 partite di Serie A, dopo aver assistito al pareggio molto intenso fra Torino e Cagliari. Emozioni soprattutto nel Derby della Lanterna, come da previsioni: la Sampdoria si è imposta 2-0 contro il Genoa grazie alle reti dei suoi attaccanti Defrel e Quagliarella (quest’ultimo su rigore). Pareggi senza reti in Fiorentina-Bologna, al ritorno di Montella sulla panchina dei Viola, e in Parma-Sassuolo, in cui Ceravolo ha fallito un’occasione dal dischetto nel primo tempo.

SAMPDORIA-GENOA 2-0
Il derby parte subito alla grande: Kouamé da fuori sfiora il vantaggio dopo neanche 2 minuti, poi sul ribaltamento di fronte Radu dice di no al mancino forte di Linetty. Poco dopo la Samp è già in vantaggio: palla forte dentro l’area di Quagliarella, Defrel è il più lesto ad avventarsi sulla traiettoria per correggerla in rete. Al 9′ Ramirez impegna Radu, che evita così il 2-0 immediato dei blucerchiati di Giampaolo, sfiorato poi al 35′ con salvataggio sulla linea di Biraschi sul tocco del solito Quagliarella. I due sono protagonisti al 50′ del calcio di rigore affidato alla Samp: fallo da ultimo uomo del difensore rossoblù, che viene espulso, e il bomber spiazza dal dischetto Radu per il 2-0. Ramirez colpisce al 65′ la traversa, poi il Genoa prova a più riprese – specialmente da calcio piazzato – a rendere meno pesante il passivo ma finisce così (con Radu miracoloso nel recupero su Quaglia-gol). Samp nona con 48 punti in classifica, Genoa fermo a 34.

FIORENTINA-BOLOGNA 0-0
Il ritorno di Montella sulla panchina dei Viola coincide con un pari senza gol contro gli emiliani di Mihajlovic. Più volte pericolosa la Fiorentina, soprattutto nella ripresa: al 52′ Chiesa con un destro potente mette di poco a lato (con deviazione del portiere), al 64′ bravo ancora Skorupski sul tentativo di Muriel. Dubbi due episodi molto ravvicinati per l’una e per l’altra squadra: al 74′ Muriel viene chiaramente atterrato in area, ma l’arbitro opta per il giallo per il colombiano per simulazione; poco dopo lo stesso accade nell’altra area con Palacio, buttato giù ma anche per l’argentino arriva l’ammonizione per simulazione. Restano moltissimi dubbi in entrambi i casi. Al 79′ Muriel con un insidioso cross colpisce il palo, e sotto il diluvio del Franchi non succede più nulla: la Fiorentina è decima con 40 punti, il Bologna con 31 è appena sopra la zona retrocessione.

PARMA-SASSUOLO 0-0
La sfida sembra promettere molto già in avvio, con gol di Matri dopo 4′ annullato dopo il consulto con il Var. Primo tempo di marca neroverde: i ragazzi di De Zerbi hanno sfiorato a più riprese il vantaggio, soprattutto con uno scatenato Boga, che ha colpito pure il palo alla mezz’ora. Eppure, 5′ più tardi, contatto Bourabia-Barillà in area Sassuolo e, dopo minuti di indecisione, l’arbitro fischia rigore per il Parma: Consigli bravissimo a dire di no a Ceravolo dal dischetto. Sepe, estremo difensore dei crociati, è protagonista della ripresa: parate a ripetizione su Peluso, Bourabia e Berardi. Non è servito nemmeno il rientro di Gervinho per svegliare il Parma, che però ha saputo mantenere il pareggio: 0-0 il finale. Entrambe le squadre viaggiano verso la salvezza, soprattutto la formazione di De Zerbi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy