SPAL, Borriello: “Un’annata storta non può infangare il mio nome. Futuro? Sono sotto contratto ma…”

SPAL, Borriello: “Un’annata storta non può infangare il mio nome. Futuro? Sono sotto contratto ma…”

“Se mi vorranno ancora in squadra mi comporterò da professionista”

di Redazione ITASportPress

Reduce da una stagione complicata, Marco Borriello, attaccante della SPAL, ha parlato ai microfoni dei media presenti durante l’evento legato a Pitti Immagine. Tanti gli argomenti trattati dall’ex bomber di Cagliari e Genoa, tra i più rilevanti, oltre al calciomercato della Serie A, ovviamente il proprio futuro che potrebbe essere ancora con la maglia dei ferraresi.

ANNATA STORTA – “È stato un anno in cui non ci siamo trovati bene, né dal punto di vista medico né da quello tecnico. Sono ancora sotto contratto con la SPAL: se mi vorranno ancora in squadra mi comporterò da professionista. Ma è tutto in standby. Sono un giocatore da 15 anni e la mia carriera dice che ho fatto quasi 400 presenze e 100 gol in A. Non credo che un anno andato male, soprattutto per un infortunio, possa infangare il mio nome. Futuro? Se ne sta occupando il mio avvocato, preferisco non parlarne”.

MERCATO E FUTURO – “Kluivert Jr? Il nome è importante. Qui in Italia dimostrare è difficile, ma vedendo le giocate in tv mi pare prometta bene. Spero possa fare bene perché a Roma ho lasciato tanti amici e spero possano tornare a vincere. Milan? Peccato vederlo così, è una squadra che ha dominato. Io ci ho giocato in anni gloriosi: è la società in cui sono nato calcisticamente e cui sono più legato. Fiorentina? Montella mi voleva portare, poi però andai alla Juve e vinsi lo Scudetto. Corvino lo conosco bene, mi portò a Bologna. Chi non vorrebbe giocare alla Fiorentina… Hanno un attaccante forte ma alla mia età devo valutare. Se mi faranno una proposta valuteremo. Professionismo? Mi ha dato e tolto. Forse mi manca un po’ di libertà”.

Borriello scatenato sui social

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy