Spettacolo e polemiche al Bentegodi: poker Fiorentina al Chievo (3-4)

Spettacolo e polemiche al Bentegodi: poker Fiorentina al Chievo (3-4)

Termina 3-4 il lunch match della 21^ giornata

di Redazione ITASportPress

Primo anticipo domenicale per la Serie A. Il lunch match tra Chievo-Fiorentina ha regalato gol ed emozioni ma anche tante polemiche. Var e direttore di gara protagonisti. Un gol annullato, due rigori concessi e uno non dato, e ancora tante verifiche su molte situazioni. Alla fine al Bentegodi termina con la Viola che conquista tre punti preziosi in inferiorità numerica per oltre mezz’ora.

IL MATCH – Primo tempo ricco di gol e di polemiche. E’ Muriel che al 4′ porta avanti la Viola. Poi iniziano i guai per la terna arbitrale: prima il gol di Giaccherini annullato, infine un’azione contestata per un presunto fallo da rigore su Pellissier al 24′. Un minuto più tardi la Fiorentina non perdona e in contropiede trova la rete del raddoppio con Benassi, ben servito da Simeone. Il Chievo protesta, ma non si arrende. Depaoli al 38′ vede e serve Stepinski che con un colpo di testa trafigge Lafont e accorcia. Primo tempo 1-2. La ripresa è scoppiettante: succede di tutto al 58′, quando da azione di calcio piazzato Benassi para letterlamente la conclusione di un giocatore del Chievo. Calcio di rigore ed espulsione: Pellissier non perdona e fa 2-2. Al 65′ si fa vivo Chiesa: corsa, dribbling ma il suo tiro si stampa sulla traversa. E’ più fortunato, e decisamente, più bravo lo stesso esterno italiano al 78esimo quando parte sul filo del fuorigioco e insacca alle spalle di Sorrentino. Dopo qualche istante per verificare la posizione, ecco che c’è anche l’ok. 2-3 per la Viola. All’83’ è ancora calcio di rigore per il Chievo: questa volta capitan Pellissier si fa ipnotizzare e Lafont para. Pesante l’errore del bomber clivense perché la Fiorentina, un minuto più tardi trova il poker con Chiesa. Djordjevic, però, non ci sta e sigla il 3-4 su assist di Depaoli. Dopo 5 minuti di recupero è 3-4 finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy