Serie B e C con molte società a rischio iscrizione. Foggia sta peggio ma sarà estate bollente per i ripescaggi

Serie B e C con molte società a rischio iscrizione. Foggia sta peggio ma sarà estate bollente per i ripescaggi

In B sta messe peggio il Foggia ma anche Cesena e Bari sono a rischio

di Redazione ITASportPress

Come avviene ogni anno in questo scorcio di inizio d’estate, si parla di iscrizioni al prossimo campionato con tante club in serie difficoltà. Se la cosa appare normale in Serie C, visto che il campionato di terza serie ha bassi introiti, appare del tutto anormale in serie B. Molti club rischiano fortemente di non essere al via nella prossima stagione. Il Foggia secondo quanto riporta Repubblica.it, rischia di non farcela: l’assemblea della Lega cadetta, il 5 giugno, ha preso posizione sul caso del Foggia, che non ha presentato in tempo le fideiussioni dopo aver sforato il ‘salary cap’: con 13 voti a favore, 7 contro e una scheda bianca (decisione presa a scrutinio segreto), è stata deliberata l’esclusione dalla mutualità della società pugliese, che perde così circa 2 milioni di euro. Il 20 giugno vanno pagati gli stipendi per potersi iscrivere al campionato. Manca la motivazione della decisione, il club pugliese (che ha un passato importante anche in serie A: ricordate Zemanlandia?) non può quindi fare ricorso al tribunale federale e il tempo stringe. I legali del club sono preoccupati. Sempre in B, situazioni non facile a Cesena e Bari. In serie C ci sono molte società in difficoltà. Circa 4-5 potrebbero non riuscire ad iscriversi: da quest’anno si parte anche con il test delle seconde squadre, fortemente contestato dalla Lega di B. Lo stesso presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, avrebbe preferito aspettare ancora una stagione: ma Malagò-Fabbricini hanno voluto affrettare i tempi, fra malumori e incertezze. Quanti club di A, oltre alla Juve, iscriveranno la loro seconda squadra?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy