Serie B, format a 19 squadre può portare al commissariamento. Inizia settimana decisiva. Gli scenari

Serie B, format a 19 squadre può portare al commissariamento. Inizia settimana decisiva. Gli scenari

Difficile ipotizzare che il torneo cadetto venga fermato in attesa del 7 settembre

di Redazione ITASportPress

Domani dovrebbero essere resi noti i calendari di Serie B per la stagione 2018/19 con l’organico a 19 squadre. Ma il condizionale è d’obbligo. Non è ancora chiaro se il torneo cadetto vedrà la partecipazione di 19, 22 o persino 24 squadre. La Lega B ha già comunicato che si partirà a 19 ma la Figc aspetta prima di dare il responso definitivo dopo aver comunicato ufficialmente lo scorso 3 agosto che si parte con il format classico a 22. Il commissario straordinario Roberto Fabbricini, ieri, come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, “ha trascorso la giornata facendo riservatissimi sondaggi soprattutto in campo legale. Perché c’è un problema prima di tutti gli altri: quanto rischierebbe la Federcalcio, in termini di ricorsi e richieste di risarcimento, ad assecondare la «cura dimagrante» a cui la Serie B vuole sottoporsi per evitare l’«insostenibilità del sistema» evidenziata dalla resa di Bari, Cesena e Avellino?”

Intanto il pronunciamento del Collegio di garanzia, il terzo grado della giustizia sportiva, con il rinvio al 7 settembre di una decisione nel merito sulla «ripescabilità» di Novara e Catania, ha complicato la situazione. Difficile ipotizzare che si attenda la prima settimana di settembre per far partire il campionato. Fermare la Serie B significherebbe conseguentemente stoppare pure la C. Senza dimenticare gli effetti sul contratto con Dazn. La soluzione «fermi tutti» sarebbe stata dunque scartata al primo colpo. La prudenza è massima prudenza per non intrappolare la Figc nella ragnatela dei ricorsi. Così ieri la giornata è stata una nuova altalena, un analizzare i pro e i contro dei due scenari. Peraltro, nell’ipotesi delle 22 squadre, c’è anche da verificare quale sarà l’atteggiamento della B. Che insistendo con i calendari a 19 rischierebbe persino il commissariamento per violazione dei regolamenti federali. Ma è un’eventualità estrema che nessuno prende al momento in considerazione. La prossima settimana sarà sicuramente quella decisiva. Un Ferragosto di passione per i tifosi dei club che attendono i ripescaggi.

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pulro_116 - 2 mesi fa

    Quella a cui stiamo assistendo è una farsa telecomandata ma che presenta l’.assenza totale di uomini veri ……..perché un vero uomo non va contro la legge, non minaccia, si assume le sue responsabilità esponendosi e chiarificando! Un vecchio politico come Frattini, a capo di una struttura , rimanda una decisione importantissima al 7setteembre perché deve andare In ferie. Un Commissario della FIGC che dopo una presa di posizione della Lega di B, continua nel suo silenzio in maniera errata.
    Signori penso che in questo momento avete dato dei segnali negativi alle future generazioni:
    -arroganza;
    -presunzione;
    -prevaricazione;
    – suscettibilità;
    – illeicita’;
    – creazione di potenziale danno economico;
    – istigazione al caos;
    – mancanza di prudenza; etc…
    ……..questa non è l’ Italia che vogliamo ma che abbiamo dovuto subire fino ad ieri!!! Non siete in grado di governare un bel nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy