Serie B, Frosinone prepara la festa promozione. Parma e Palermo pensano ai playoff

Serie B, Frosinone prepara la festa promozione. Parma e Palermo pensano ai playoff

Stasera l’ultimo turno del torneo cadetto

di Redazione ITASportPress

La Serie B è giunta all’ultimo atto finale con il 42.mo turno. Ci sono importanti verdetti da emettere e quello più importante riguarda chi accompagnerà l’Empoli in Serie A. La classifica dice che il Frosinone oggi battendo in casa l’appagato Foggia potrà festeggiare la promozione. I tifosi sentono il profumo di A e la febbre per la sfida decisiva di questa sera contro i pugliesi, ha raggiunto il massimo livello. Si giocherà davanti a 16.227 (la capienza totale) spettatori. Stadio tutto esaurito, dunque, ma ai supporter ospiti è stata vietata la trasferta (l’Osservatorio ha ritenuto la gara ad alto rischio) vista la rivalità. La squadra di Moreno Longo tranne qualche momento di flessione ha sempre occupato i piani nobili della classifica e a tratti addirittura la vetta, prima dello scatto dell’Empoli. Contro il Foggia, insomma, non sarà una passeggiata anche se le sue motivazioni non potranno essere le stesse del Frosinone. La squadra di Stroppa vanta il terzo attacco della B con 64 gol, uno in più del Frosinone. E’ anche vero però che con le 66 reti al passivo (21 in più dei giallazzurri), i rossoneri hanno la terza peggiore difesa dopo quelle di Ternana (75) e Pro Vercelli (68), già retrocesse. Dopo aver perso sabato la possibilità di agganciare i playoff, il Foggia è senza obiettivi e ha in campo qualche ex: Mazzeo è il miglior realizzatore (18 gol), Kragl è uno dei grandi protagonisti del ritorno: «Sappiamo cosa ci aspetta – ha detto Mazzeo – ma in campo daremo l’anima». Il presidente Maurizio Stirpe non nasconde le insidie di questa partita: «Sarà complicata, speriamo di avere la tensione e la forza necessarie per prenderci i 3 punti decisivi. Anche l’anno scorso meritavamo la promozione». Un anno fa il Frosinone finì a pari punti con il Verona ma fece i playoff per lo svantaggio nello scontro diretto, poi in semifinale arrivò la clamorosa sconfitta interna con il Carpi. Fantasmi da scacciare via questa sera. Il Parma e il Palermo devono vincere per consolidare il posto nella griglia playoff. I ducali saranno ospitati dallo Spezia e i rosanero dalla Salernitana. Due gare che nascondono tante insidie ma bisogna solo vincere. Discorso simile per Venezia, Bari, Cittadella e Perugia che proveranno a chiudere con una vittoria. C’è ancora tanto da dire anche in chiave salvezza: matematico il ritorno in terza serie di Ternana e Pro Vercelli, c’è una piccola speranza per la Virtus Entella che dovrebbe vincere nello scontro diretto di Novara per agganciare i play-out. Match point anche per l’Ascoli che battendo il Brescia potrebbe salvarsi senza passare per gli spareggi, costringendo le rondinelle a disputarli. Strada in discesa per l’Avellino a cui basterà battere la già condannata Ternana mentre il Pescara sarà atteso dalla ostica trasferta di Venezia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy