Tremano club di B e C: oggi i pareri della Covisoc. Ripescaggi: Siena in pole per la B

Tremano club di B e C: oggi i pareri della Covisoc. Ripescaggi: Siena in pole per la B

Giorno importante per il futuro di club cadetti e di terza serie

di Redazione ITASportPress

Questa sera è atteso il responso della Covisoc sullo stato di salute dei club professionistici italiani di B e C. Sale la tensione per molte società tribolanti per il pronunciamento di oggi della Covisoc che emetterà i pareri sulle domande di iscrizione al campionato. I club bocciati avranno tempo fino al 16 luglio per presentare ricorso ed entro il 19 luglio le Commissioni esprimeranno il verdetto definitivo, mentre il giorno successivo, il 20 luglio, la Figc prenderà la decisione finale sulle iscritte. A questo punto si partirà con gli eventuali ripescaggi, sicuramente ce ne sarà 1 in Serie C visto che le squadre iscritte sono 59 (il Bassano dopo la fusione con il Vicenza ha lasciato libero il suo posto) mentre il format delle Noif ne prevede 60 al via. In cadetteria chi sta peggio sono il Bari e il Cesena che stanno cercando la soluzione in extremis, tra riunioni e visite in Figc. Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, il Bari sta cercando tre milioni: dopo un cda tanto lungo quanto ricco di tensioni è stato deciso di aprire ai terzi la vendita di quote tenendo in conto capitale il milione e mezzo versato da Giancaspro per il pagamento di tre mensilità (marzo–maggio); l’attuale presidente resterebbe come socio di minoranza, ma intanto qualcosa si muove in città dopo l’appello lanciato dal sindaco di Bari. A Cesena invece Lugaresi ha riferito ai soci i passi in avanti fatti (s’era presentato un fondo inglese, ma non sembra una pista percorribile), ma per ora non ci sono novità positive mentre oggi è in programma un consiglio comunale interamente dedicato al club: il sindaco tra l’altro ieri è stato a Roma in Figc per i chiarimenti. Infine, come previsto, la stessa Figc considererà irricevibile la proposta della B di bloccare i ripescaggi: se salta qualche squadra si pescherà in C e si spera che la Figc pubblichi la graduatoria, perché il Siena sarebbe in vantaggio di pochissimi centesimi sulla Ternana e occorre chiarezza. In terza serie sono appese ad un filo, Fidelis Andria, Lucchese, Mestre e Reggiana (anche se Piazza starebbe cercando l’iscrizione in extremis), c’è qualche preoccupazione da Cuneo (ci sono problemi sul passaggio di proprietà), verso la soluzione positiva invece per Juve Stabia, Siracusa e Trapani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy