Kokorin e Mamaev aggrediscono funzionario ministero. Espulsi dalla Nazionale

Affogare la delusione e i problemi nell’alcol. Un motto preso alla lettera a quanto pare da Aleksandr Kokorin e Pavel Mamaev. 

Increscioso episodio accaduto a Mosca che ha coinvolto i calciatori della Nazionale russa Aleksandr Kokorin e Pavel Mamaev. I due, forse dopo aver bevuto qualche birra di troppo, hanno aggredito in un caffè della capitale un funzionario del Ministero dell’Industria e del Commercio. Il video mostra come Kokorin, incappucciato, si rechi verso un signore seduto e lo colpisca con una sedia. Il Ministro dello Sport, Pavel Kolobkov, ha fatto sapere che i due giocatori non potranno vestire mai più la maglia della Nazionale. È stato intanto avviato un procedimento penale in relazione a questo reato. L’arrecare intenzionalmente lesioni personali gravi può portare, secondo la costituzione russa, fino a 8 anni di reclusione. Kokorin e Mamaev già due anni fa furono sorpresi a Montecarlo a spendere in 500 bottiglie di champagne dopo l’eliminazione da Euro 2016, venendo multati dai rispettivi club di appartenenza (Zenit e Krasnodar).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy