Berlusconi: “Assurdo abbattere San Siro. Milan? Soffro…”

Il patron del Monza senza peli sulla lingua

di Redazione ITASportPress

Presente a Lugano per un evento legato al nuovo Monza, Silvio Berlusconi, presidente del club,ha parlato ai media presenti di un tema a lui molto caro: il Milan e lo stadio San Siro.

L’ex numero uno dei rossoneri non si è voluto soffermare sulla squadra del Diavolo, glissando: “Non ne parlo. Lo sapete che per me è una sofferenza”. Ma su San Siro e il futuro stadio delle due milanesi, Berlusconi non ha dubbi: “​Sono assolutamente contrario, è una cosa senza senso. San Siro può essere utilizzato per altre manifestazioni, è nel cuore di tutti i milanesi, milanisti e interisti, che hanno a cuore il calcio. E’ una cosa assurda solo pensarlo. Ne costruiscano un altro, lasciando su San Siro, con altre funzioni, in un’altra situazione che sia comoda da raggiungere. Ci sono state partite dove avuto una richiesta di 100mila biglietti, 60mila spettatori non basteranno. Come si fa a demolire un posto che ha fatto vibrare il cuore di nerazzurri e milanisti per decenni e dove abbiamo conseguito tante vittorie. Anche il cuore vuole la sua parte. Non ho potere per oppormi e non ho ancora sentito Beppe Sala, ma spero che il ragionamento e un pò di romanticismo porti in questa direzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy