Doping, nel 2017 più di 8500 controlli antidoping

Doping, nel 2017 più di 8500 controlli antidoping

Tra i dati delle singole federazioni, spicca quello relativo ai controlli nel calcio con un aumento di oltre mille test rispetto all’anno precedente

di Redazione ITASportPress

Nel 2017 in Italia sono stati effettuati oltre 8700 controlli antidoping, quasi mille in più rispetto all’anno precedente.

E’ quanto emerge dal report statistico antidoping fornito da Nado Italia. Nel dettaglio, sono stati effettuati 6560 controlli in competizione e 2167 fuori competizione, per un totale di 8727 (nel 2016 i test erano stati 7790). In leggero aumento i controlli che hanno dato ‘esito avverso’ (ovvero le positività che hanno dato inizio a un procedimento) e che hanno toccato quota 104 (erano 101 nel 2016), mentre i procedimenti disciplinari del Tribunale nazionale antidoping scendono da 403 a 346.

Tra i dati delle singole federazioni, spicca quello relativo ai controlli nel calcio con un aumento di oltre mille test rispetto all’anno precedente: i controlli nel 2017 sono stati 3452 (2891 in competizione e 561 fuori competizione), 1148 in più rispetto al 2016.

NADO ITALIA – Nado Italia è l’organizzazione nazionale antidoping (NADO), derivazione funzionale della Agenzia Mondiale Antidoping (World Anti-Doping Agency WADA), e ha la responsabilità esclusiva in materia di adozione ed applicazione delle norme in conformità al Codice Mondiale Antidoping (Codice WADA) del quale è parte firmataria.

Nado Italia è diretta da un Presidente ed è articolata sui seguenti organismi:

  • Tribunale Nazionale Antidoping (TNA);
  • Procura Nazionale Antidoping (PNA);
  • Comitato Controlli Antidoping (CCA);
  • Comitato per l’Esenzione ai Fini Terapeutici (CEFT).

Formula 1: Mercedes-AMG GT R, la safety car più veloce di sempre

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy