Fabregas denunciato per una pallonata ad un bambino in un parco

Fabregas denunciato per una pallonata ad un bambino in un parco

Il centrocampista del Chelsea coinvolto in un incidente a Westminster. La madre del bimbo: “La palla ha colpito molto forte mio figlio sulla testa, stava tremando”

di Redazione ITASportPress

Nel corso di una partita di calcio, soprattutto in uno stadio senza barriere, è possibile che i giocatori dopo aver calciato il pallone possano colpire i tifosi presenti sugli spalti. Come è successo a Cesc Fabregas, però, in questa occasione non a Stamford Bridge ma in un parco di Londra. Il centrocampista del Chelsea si trovava insieme alla sua famiglia a Westminster, quando giocando a calcio con i figli e la moglie, ha colpito involontariamente un bambino di sei mesi che era lì insieme alla madre, Victoria Diethardt. L’ex Barcellona è stato denunciato dalla giovane donna, la quale ai microfoni del Sun ha raccontato la vicenda: “La palla ha colpito molto forte mio figlio sulla testa, stava tremando. Mark, mio figlio, di solito è pieno di vita, ma domenica si è addormentato dopo quello che è successo e quando si è svegliato ha cominciato a fissare il vuoto”. Secondo le prime ricostruzioni, in quel parco vi è un cartello che indica l’impossibilità di giocare a pallone. La donna si è rivolta a Fabregas: “Ho chiesto come si chiamava, ma non me l’ha detto. La moglie invece sì, si è fatta avanti e mi ha dato il suo nome. 

Dopo essere giunti in ospedale, al piccolo sono stati evidenziati un trauma cranico e una commozione cerebrale. La madre del bimbo ha chiesto circa 600 euro di risarcimento al calciatore spagnolo, ma se ci dovessero essere delle complicazioni per il figlio, la donna è pronta a citarlo in giudizio: “E’ abbastanza ricco per pagare le cure a vita”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy