Insulta Guardiola su Twitter: “Peccato non sia morto”. Denunciato tifoso

Insulta Guardiola su Twitter: “Peccato non sia morto”. Denunciato tifoso

Lo spagnolo Jorge Larios è stato denunciato alla procura per “incitazione all’odio e alla violenza” dall’associazione dei giuristi catalani Drets

di Redazione ITASportPress
Guardiola

L’attentato a Manchester nel concerto di Ariana Grande lascia un grande vuoto nel mondo. Un attentato terroristico che ha provocato la morte di 23 persone e a cui fortunatamente sono riuscite a salvarsi la moglie e le figlie di Pep Guardiola. Il tecnico del Manchester City è stato insultato da un utente di Twitter: “Che delusione, fra i 20 morti di Manchester non c’è Guardiola!”. Il suo nome è Jorge Larios ed è stato denunciato alla procura per “incitazione all’odio e alla violenza” dall’associazione dei giuristi catalani Drets. Inoltre l’uomo, secondo quanto riferisce ‘La Vanguardia’, avrebbe scritto un altro commento: “Il peggio è che non ci sia nemmeno un catalano morto”. La denuncia è finita nelle mani della procura spagnola e l’account di Larios è stato cancellato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy