L’ex portiere del Torino, Matteo Sereni condannato a 3 anni e 6 mesi per abusi su minori

di Redazione ITASportPress

Condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione, e alla perdita della patria potestà per l’ex portiere di Torino, Lazio e Sampdoria, Matteo Sereni. Così si è concluso il processo con rito abbreviato contro l’ex calciatore, accusato dalla ex moglie Silvia Cantoro, di abusi su minori. Il Gup, Marco Contu, ha condannato Sereni per fatti che sarebbero stati commessi in una villa in Costa Smeralda nell’estate del 2009.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy