Serie B: Palermo bocciato, Venezia sorride. Chievo ok. In Serie C, invece…

Serie B: Palermo bocciato, Venezia sorride. Chievo ok. In Serie C, invece…

Le ultime sulla serie cadetta e la Lega Pro

di Redazione ITASportPress
US Citta di Palermo v Ascoli - Serie B

La nuova stagione di Serie B e Serie C sta per iniziare. Il caos che ha coinvolto la cadetteria sembra prossimo a trovare una soluzione. Il Palermo è stato escluso dal campionato per la mancata iscrizione. La Covisoc, nella giornata di ieri, ha dato il suo verdetto. Sorride, invece, il Chievo che ha avuto l’ok. Bene anche il Venezia che, dopo le notizie sui rosanero, dovrebbe essere riammessa nella lega cadetta.

PALERMO – La decisione della Covisoc oggi diventerà ufficiale: il Palermo, a meno di un ricorso da presentare entro martedì (Tuttolomondo lo ha annunciato), dovrebbe ripartire dalla Serie D. Stipendi mai pagati e fideiussione mai presentata. La situazione dei rosanero sembra non essere cambiata. Il campionato dilettantistico aspetta una ex big del calcio italiano.

VENEZIA – A “sorridere” delle disgrazie altrui è il Venezia. La società di Tacopina ha già avanzato la propria candidatura da quarta delle retrocesse (dopo il playout con la Salernitana) per la riammissione in Serie B. Stesso discorso anche per il Padova che ha comunicato di aver presentato domanda, sperando in qualche altro passo falso magari di Chievo e Trapani che, però, hanno ricevuto l’ok. E a proposito dei veronesi, la Commissione di controllo della Figc ha verificato con particolare attenzione anche la loro domanda. Il club di Campedelli ha rischiato più del Trapani di restare fuori, perché ha sfruttato tutti i 2,7 milioni incassati dalla cessione di Bani al Bologna per rientrare nei parametri del PA, nonostante ne debba la metà alla Pro Vercelli. Il club piemontese ha chiesto aiuto alla Lega Pro perché segnalasse l’anomalia alla Covisoc, ma in Commissione di vigilanza ha prevalso l’interpretazione per cui al momento della domanda quei soldi erano tutti nella disponibilità del Chievo, e solo nella stagione successiva, che è scattata il 1° luglio, la metà finirà alla Pro Vercelli.

SERIE C – Nessuna sorpresa, invece, in Serie C dove le tre caselle lasciate libere dalle società che non hanno inviato domanda di iscrizione – Albissola, Lucchese, Siracusa – saranno occupate dalle riammissioni delle retrocesse Virtus Verona, Fano e Bisceglie. Al posto di Arzachena e Foggia, respinte dalla Covisoc, e del Venezia, che dovrebbe essere riammesso in B, saliranno in C tre ripescate. Al momento soltanto Modena e Reggio Audace sembrano in possesso dei requisiti necessari. Per l’altro posto, invece, potrebbe esserci un derby tra Cerignola e Taranto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy