Verona, paura ad Avellino per Setti e Toni: auto fermata e danneggiata

Verona, paura ad Avellino per Setti e Toni: auto fermata e danneggiata

Non si segnala alcuna aggressione fisica

di Redazione ITASportPress

Paura ad Avellino per Maurizio Setti e Luca Toni, rispettivamente presidente e dirigente dell’Hellas Verona. Nell’intento di raggiungere il Partenio-Lombardi in vista del match di Serie B con l’Avellino, l’auto del numero uno del club veneto sarebbe stata fermata e danneggiata da alcuni tifosi irpini violenti all’altezza della rotonda situata all’incrocio tra via Annarumma e via Capozzi nei pressi dell’impianto di contrada Zoccolari (da accertare se l’atto è stato compiuto da tifosi irpini). Setti, successivamente, è andato in Questura per sporgere denuncia sull’accaduto: si segnalano minacce, ma non aggressioni fisiche. La dirigenza scaligera, vista la preoccupazione, è tornata in hotel e non andrà allo stadio per seguire la squadra di mister Fabio Pecchia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy