Zanardi: “Chi si dopa è un traditore. La Formula 1 di oggi è noiosa”

Zanardi: “Chi si dopa è un traditore. La Formula 1 di oggi è noiosa”

Le parole dell’ex pilota su La 7.

di Redazione ITASportPress

“Ho rivisto spesso il mio incidente ma non si capisce purtroppo. Volevo sapere cosa era realmente accaduto tecnicamente, se per un mio errore o altro. Non l’ho mai capito ma l’inizio della sbandata della mia auto è stato quanto meno strano. Farebbe pensare a olio”. Così Alex Zanardi durante la registrazione con Giovanni Minoli nel Faccia a Faccia su La7. “Doping? Chi si dopa è un traditore – ha spiegato -. E’ facile a 20 anni cadere nell’errore. Il doping e’ un fenomeno gravissimo non tanto perchè dei ragazzi a 20 anni commettono un errore del genere, ma perché ci sono persone di 50 che stanno al loro fianco e che non li aiutano. Anzi”. Secondo Zanardi, “la tecnologia e le scelte di alcuni hanno reso la Formula 1 di oggi noiosa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy