Morte Floyd, Belinelli si sfoga: “Ora non voglio stare in silenzio”

Morte Floyd, Belinelli si sfoga: “Ora non voglio stare in silenzio”

Le dichiarazioni della guardia dei Sant’Antonio Spurs

di Redazione ITASportPress

Continuano a levarsi diverse voci di protesta contro l’assassinio di George Floyd da parte di un poliziotto statunitense a Minneapolis. Uno dei volti noti tra gli indignati è Marco Belinelli. La guardia dei Sant’Antonio Spurs ha deciso di esternare la sua rabbia per l’accaduto attraverso il proprio account social. Queste le sue parole: “Sono un uomo caucasico, un atleta bianco. Vivo in una situazione privilegiata, ma non voglio stare in silenzio mentre i miei neri combattono per i loro diritti. Ci siamo dentro insieme. Per favore, non stare in silenzio. Le vite nere contano”. Belinelli ha vinto il titolo in Nba nel 2013/14 sempre con i Sant’Antonio Spurs.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy