Giro d’Italia, Ciccone si prende la Montagna Pantani e trionfa a Ponte di Legno

Giro d’Italia, Ciccone si prende la Montagna Pantani e trionfa a Ponte di Legno

La sedicesima tappa è del corridore 24enne abruzzese, eccezionale in alta quota e nella discesa

di Redazione ITASportPress

I corridori italiani danno spettacolo al Giro d’Italia in occasione della sedicesima tappa, verso cui Giulio Ciccone ha allungato le mani prepotentemente dopo aver trionfato in alta quota, arrivando fin sopra il Mortirolo e riscendendo verso Ponte di Legno. È proprio il ciclista 24enne di Chieti a prendersi la celebre Montagna Pantani a 1.854 metri di altitudine, poi straordinario nella discesa senza nemmeno indossare la mantellina idrorepellente (gli è stata passata in cima annodata, l’abruzzese ha scelto di farne a meno con un gesto di stizza). Il corridore della Trek-Segafredo ha battuto nello sprint finale il ceco Jan Hirt, mentre al terzo posto si è classificato il bergamasco Fausto Masnada. Resta di Richard Carapaz, dell’Ecuador, la maglia rosa, con un minuto e 47 secondi di vantaggio sullo Squalo Vincenzo Nibali.

La tappa di domani prenderà il via da Commezzadura, in provincia di Trento, e arriverà a Anterselva dopo 181 chilometri di percorrenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy