F1, Ferrari così non va! Vettel ingenuo ma strategia sbagliata e il Mondiale nelle mani di Hamilton

F1, Ferrari così non va! Vettel ingenuo ma strategia sbagliata e il Mondiale nelle mani di Hamilton

Altro errore di Seb in partenza che compromette il GP di Monza, vinto da Lewis Hamilton davanti a Kimi Raikkonen, che ha fatto quel che ha potuto a gomme ormai distrutte

di Redazione ITASportPress

Si potrebbe parlare di un Mondiale di F1 più aperto che mai. Si potrebbe parlare di un Lewis Hamilton nella morsa delle Ferrari. Si potrebbe parlare di una Mercedes in difficoltà, come non lo si era mai vista in questi 5 anni di motori ibridi. Invece siamo qui a parlare nuovamente di un Sebastian Vettel che praticamente confeziona 25 punti regalo in favore di Lewis Hamilton. Certamente il tedesco è stato autore di una rimonta prodigiosa, fino al quarto posto favorita dalla penalizzazione inflitta a Max Verstappen che a causa della sua solita esuberanza rischia di combinare un disastro con protagonista anche Valtteri Bottas. L’errore di Vettel, però, non è giustificabile: al primo giro alla variante della Roggia, con tutta la gara davanti non era necessario resistere così all’attacco del pilota inglese, aggressivo, furbo, fortunato, ma corretto nel prendersi la posizione su Seb, che finisce in testacoda. 12 punti conquistati che potevano essere 13 in più. Ancora una volta a giocare a sfavore di Vettel e della Ferrari, l’eccesso di foga del tedesco.

VETTEL INGENUO – Errore commesso al primo giro, durante la gara poteva accadere di tutto, ma con questo, siamo a quattro sbagli pesanti che portano Hamilton a +30 sul pilota della scuderia di Maranello. E’ vero si è trattato di eccesso di foga o anche di ingenuità del tedesco ma è anche vero che non c’è stata una vera strategia Ferrari alla partenza ed è stata servita su un piatto d’argento la vittoria a Hamilton. Non bisogna sottovalutare il fatto che Raikkonen non ha ancora firmato il rinnovo del contratto.

SENZA STRATEGIA  – Bisognava fare un lavoro di squadra e magari far passare Vettel davanti visto che il numero 5 della Rossa era in lotta per il Mondiale. Raikkonen invece lo ha frenato nelle prime due curve inducendolo poi all’errore dovendo il tedesco cambiare strategia immediatamente dopo l’attacco di Hamilton. La scuderia Ferrari ha anche sbagliato la strategia del cambio gomme di Raikkonen abboccando alla finta della Mercedes. Adesso però si parlerà solo dell’irruenza di Vettel che di certo non è un calcolatore visto che eravamo solo al primo giro e bisognava anche aspettare.

GESTIONE DI MOMENTI – A Baku, in Francia, in Germania ed ora a Monza, Vettel ha gettato alle ortiche troppi punti, che a questo punto del Mondiale avrebbero fatto la differenza. Sicuramente, il tedesco è un fenomeno del volante, ma la pressione inizia a farsi sentire e lui non è eccellente da questo punto di vista. Al contrario, Hamilton è bravissimo nel gestire momenti di sofferenza: pur sapendo di avere una Mercedes alla pari con la Ferrari, è riuscito a tirare fuori tutto dalla sua macchina, precedendo l’altra rossa di Raikkonen, sfortunato nel distruggere completamente le gomme sul finale di gara. Ecco, se Vettel vuole davvero riportare la rossa in testa, dovrà dimostrare di avere la testa per farlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy