F1, Verstappen: “Non sono ipocrita, a tavola con papà Jos si parla di corse”

F1, Verstappen: “Non sono ipocrita, a tavola con papà Jos si parla di corse”

Per molti Verstappen è il pilota che Inventa sorpassi che sono come dribbling impossibili, traiettorie in curva precise come punizioni nell’incrocio dei pali

di Redazione ITASportPress

E’ la rivelazione della F1 Max Verstappen, il ragazzaccio terribile dei GP che guida la Red Bull. L’olandese è un pilota dal talento immenso e dal futuro ipotecato. Alla Gazzetta dello Sport ha parlato del rapporto speciale con il padre Jos, ex pilota della Benetton e per anni compagno di squadra di Schumacher: «Il rapporto fra padre e figlio nel mio caso è stato molto intenso. A differenza degli altri, che a casa staccano, io e lui la sera a tavola continuavamo a parlare di corse, ad analizzare i dettagli per migliorare. E in tutte le categorie, dal kart alla F.3, ero sempre il più giovane. In questo modo impari molto e in fretta».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy