Formula 1

Ferrari, Sainz: “Una bella gara e un buon risultato per tutto il team”

(Getty Images)

Sainz è stato autore di una gara solida che lo ha visto massimizzare il vantaggio di avere scelta libera di gomme

Redazione ITASportPress

La Ferrari ha chiuso la prima delle due gare previste in Austria, il Gran Premio di Stiria, con un sesto e un settimo posto, rispettivamente con Carlos Sainz e Charles Leclerc. Un risultato discreto, frutto di un’ottima prestazione dei due piloti e di una SF21 che ha mostrato di avere un passo superiore rispetto a quello dei diretti avversari. Ciò ha consentito ad entrambi di essere protagonisti di una bella rimonta: Carlos per recuperare dalla posizione sulla griglia di partenza (12°), Charles dal fondo del gruppo cui era stato relegato dopo il contatto con Gasly poco dopo la partenza.

Undici sorpassi. Carlos è stato autore di una gara solida che lo ha visto massimizzare il vantaggio di avere scelta libera di gomme. Lo spagnolo è stato bravissimo ad allungare il proprio stint iniziale con le Medium risalendo in classifica man mano che i piloti davanti a lui si fermavano. Dopo la sosta forzata del primo giro, Charles ha diviso più o meno a metà la sua gara: 36 giri fatti con gomme Hard, 33 con le Medium. Il monegasco ha arricchito la sua rimonta con ben undici sorpassi che gli sono valsi il riconoscimento di “Driver of the Day”.

Gara bis. Il Mondiale prosegue con l’ultima gara della prima tripletta della stagione. La settimana prossima, infatti, si resta a Spielberg per il Gran Premio d’Austria, nona prova del campionato.

Carlos Sainz: Una bella gara e un buon risultato per tutto il team! Il passo è stato solido fin dai primissimi giri. Siamo riusciti ad allungare molto il primo stint e abbiamo così superato nel gioco dei pit-stop quasi tutto il gruppo di mezzo, sfruttando al meglio i giri che ho potuto fare con pista libera davanti a me.  Grazie a un pit stop impeccabile, oggi avremmo anche potuto lottare per la quinta posizione perché andavo molto forte con le Hard. Purtroppo, ho impiegato parecchi giri per sdoppiarmi da Hamilton: quando ero nella sua scia le gomme anteriori soffrivano e, una volta tornato con la pista libera, era ormai era troppo tardi per provare a riprendere Norris.

Da domani ricominciamo a lavorare per preparare la seconda gara qui. Abbiamo l'opportunità per fare meglio e vogliamo fare il massimo per ottenere un altro buon risultato.

 (Getty Images)
tutte le notizie di