Ferrari, Vettel: “Non era un nostro obiettivo il secondo posto”

Ferrari, Vettel: “Non era un nostro obiettivo il secondo posto”

Il pilota della Rossa non è contento dei 18 punti conquistati in classifica

di Redazione ITASportPress
Vettel

“Il secondo posto non era quello che volevamo, ma era il massimo che potessimo ottenere oggi”. Sebastian Vettel commenta cosi’ il piazzamento di Budapest alle spalle di Lewis Hamilton, ora davanti a lui di 24 punti nella classifica iridata. “Il contatto con Bottas? Ero gia’ davanti, sono piuttosto sorpreso, ho subito un colpo da dietro – aggiunge il pilota della Ferrari -. Non sono sicuro di cosa stesse succedendo, poi ho visto Valtteri con Kimi, sono stato fortunato che la macchina non si sia rotta”. Qualche problema al pit stop? “Non lo so, forse e’ rimasto un po’ bloccato il posteriore. E’ stata una gara dura, eravamo ad altezza Lewis per il passo, ci abbiamo provato con le gomme piu’ dure, subito siamo passati al terzo posto ma quando sono rientrato non riuscivo a superare Bottas. Ho dato tutto nel finale e ha funzionato, le sue gomme peggioravano e l’ho sorpassato”, conclude Vettel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy