Giro d’Italia, per la terza volta Démare precede tutti. Maglia rosa sempre sulle spalle di Almeida

Il francese conquista la terza vittoria in questo Giro

di Redazione ITASportPress

Una tappa nervosa con tante cadute e con molto vento ma non per questo meno spettacolare. Al Giro d’Italia ancora una affermazione di Arnaud Démare che ha vinto la settima tappa, frazione in pianura di 143 km da Matera a Brindisi. Il corridore della Groupama Fdj è la terza vittoria in questo Giro (quarta in carriera nella corsa rosa), la seconda consecutiva dopo l’imperioso sprint nella sesta tappa. Stavolta solo Sagan riesce a tenere la sua ruota, ma per poco, Démare è troppo superiore rispetto alla concorrenza. Corsa in testa per la maglia rosa Almeida: il 22enne portoghese recita alla perfezione la parte del capitano esperto, fa lavorare la squadra al momento giusto e non va mai in difficoltà. Nessun distacco tra i big della classifica. Con 51,234 km/h di media questa è stata la tappa in linea più veloce nella storia della corsa rosa, battendo il record della San Vito di Cadore-Vedelago del 2012 (49,429 km/h).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy