I benefici del nuoto contro tristezza e depressione

I benefici del nuoto contro tristezza e depressione

L’attività fisica aiuta a rilasciare nel corpo due neuromediatori dagli effetti davvero benefici, l’aceticolina e le endorfine, che producono una sensazione di analgesia e benessere, contrastando la produzione di cortisolo in eccesso e andando quindi a tenere sotto controllo lo stress, facendoci sentire più felici

di Redazione ITASportPress

In questi giorni l’Italia è pervasa dalla tanto temuta “Perturbazione Siberiana”, che ha portato un’ondata di gelo su tutto lo stivale, in particolare Roma è stata ricoperta di neve nel giro di una notte, causando non pochi disagi alla popolazione. Per quanto la vista di un bianco manto possa far piacere, soprattutto ai più giovani, un clima freddo ed un cielo grigio troppo a lungo possono influire sul nostro stato psicologico portandoci a soffrire di veri e propri disturbi dell’umore, dall’aumento dell’ansia e dell’irritabilità fino a una vera e propria depressione.

Questo cambiamento dovuto ad un calo di energie può riversarsi in uno stato fisico non ottimale, arrivando a farci soffrire di cefalee, dolori, disturbi muscolari e la temuta ipersonnia, ovvero quel bisogno di dormire che va oltre la normale richiesta di sonno che richiesta solitamente dall’organismo. Ovviamente è possibile reagire a questo stato di malessere generale e, come spesso accade, la risposta sta nello sport.

Che lo sport aiuti a guarire dalla depressione o più semplicemente da quegli stati di spossatezza dovuti al clima non è certo un segreto, l’attività fisica infatti aiuta a rilasciare nel corpo due neuromediatori dagli effetti davvero benefici, l’aceticolina e le endorfine, che producono una sensazione di analgesia e benessere, contrastando la produzione di cortisolo in eccesso e andando quindi a tenere sotto controllo lo stress, facendoci sentire più felici.

Questo rimedio contro la stanchezza e il malumore è assolutamente consigliato a tutti, anche a quelle persone che non hanno un rapporto costante con sport e palestre o che pensano di essere “negate” per l’attività fisica. Esistono davvero tantissimi sport da praticare, alcuni tra quelli che possono influire più in fretta e in maniera più positiva sull’umore delle persone sono quelli che si praticano in acqua… persino con questo freddo! Immaginatevi in una grande vasca con dell’acqua calda, già il pensiero in sé può essere rilassante, ma dato che l’immaginazione non basta è ora di uscire da sotto i piumoni e cercare una piscina in cui tuffarsi.

Non ci sono scuse nemmeno per chi non sa nuotare, dato che i centri sportivi sono oramai attrezzati per soddisfare anche la clientela più esigente, basterà quindi scegliere qualcosa che sia alla vostra portata, una opzione più che valida potrebbe essere l’acquagym o l’acquaspinning, discipline che uniscono il divertimento e la leggerezza proprie dell’acqua con un’intensa attività fisica, coniugando al meglio salute e divertimento. Tra l’altro queste sono attività da svolgere in gruppo, quindi anche la vostra socialità ne può trarre giovamento.

Se la socialità è uno degli obiettivi che volete conseguire, potreste scegliere un centro multifunzionale, in modo da poter andare in palestra o in piscina assieme ai vostri amici praticando magari sport diversi all’interno dello stesso centro e magari continuare a frequentarlo durante tutto l’anno non solo per lo sport ma anche per il relax, se fornito di piscine all’aperto o di rilassanti terme. Per continuare a prendere come esempio la capitale, possiamo citare il Forum Roma Sport Center che offre ai suoi suoi avventori proprio questo. Campi per praticare diversi sport, piscine all’aperto e al chiuso per tenersi in forma o per godersi la bella stagione.

Se avete ancora dubbi su quanto la piscina possa migliorarvi l’umore, dovete sapere che il laboratorio di Psicologia dell’Istituto francese per lo Sport e l’Educazione ha dimostrato che il nuoto e in generale il contatto con l’acqua, può aiutare a diminuire l’ansia e generare uno stato di tranquillità emotiva utile per tutti, adulti, bambini e bambini con disabilità dello sviluppo, oltre che per i familiari. L’effetto terapeutico della piscina opera quindi su più livelli.

Proprio per questi suoi effetti rilassanti, a Roma il nuoto è sempre più associato ad un’attività di meditazione, i suoi movimenti ritmici e ripetitivi uniti al controllo della respirazione portano ad ottenere risultati simili a quelli della meditazione, distendendo i nervi e rendendoci quindi più facile affrontare il mondo col sorriso sulle labbra. Non dimentichiamo inoltre che l’attività fisica svolta in acqua porta a muovere tutto il corpo, permettendo quindi di raggiungere anche degli obiettivi fisici non indifferenti, agendo perciò anche sull’autostima. Ora che avete qualche informazione in più non vi resta che provare di persona e sconfiggere la depressione da freddo con un bel tuffo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy