Maria Sharapova squalificata per due anni per doping

Maria Sharapova squalificata per due anni per doping

Lo ha deciso il tribunale indipendente della Itf, la federazione internazionale di tennis, in seguito alla positività al meldonium della 29enne Sharapova in un controllo antidoping effettuato il 26 gennaio scorso all’Australian Open.

di Redazione ITASportPress

La tennista russa Maria Sharapova è stata squalificata per due anni per doping, fino al 25 gennaio 2018. Lo ha deciso il tribunale indipendente della Itf, la federazione internazionale di tennis, in seguito alla positività al meldonium della 29enne Sharapova in un controllo antidoping effettuato il 26 gennaio scorso all’Australian Open.

“Visto che il tribunale ha concluso che io non ho ricorso al doping intenzionalmente, non posso accettare una pena ingiusta. Farò appello immediatamente al Tas, la corte di arbitrato per lo sport. Oggi il Tribunale dell’Itf all’unanimità ha riconosciuto – ribadisce la vincitrice di 5 prove dello Slam – che non ho cercato di ottenere dal mio medico dei vantaggi assumendo quel farmaco (Mildronate ndr). L’Itf ha speso tanto tempo e risorse per cercare di dimostrare che io avessi deliberatamente violato le regole antidoping ma il tribunale ha affermato il contrario. Hanno chiesto che io fossi squalificata 4 anni, ma la loro posizione è stata respinta”.

“Mi manca il tennis e mi mancano i tifosi, in tanti mi sono stati vicini con post e lettere, mi sono stati di grande supporto in questi giorni difficili. Ho intenzione di lottare per quello che credo sia giusto, voglio battermi per essere di nuovo sul campo da tennis al più presto possibile”, conclude la 29enne russa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy