F1, Gp d’Italia, Hamilton trionfa a Monza davanti a Raikkonen e Bottas. Vettel 4°

F1, Gp d’Italia, Hamilton trionfa a Monza davanti a Raikkonen e Bottas. Vettel 4°

L’inglese si aggiudica il Gp di Monza davanti a Raikkonen e Verstappen, che però viene retrocesso per un contatto con Bottas che sale dunque sul podio. Seb si arrende dopo un contatto con Lewis

di Redazione ITASportPress

Lewis Hamilton vince il Gran Premio d’Italia di F1 davanti a Kimi Raikkonen e a Max Verstappen., che però è stato retrocesso di 5 secondi per un contatto con Valtteri Bottas. Lo stesso pilota Mercedes sale, dunque, sul podio. Sebastian Vettel, forse l’uomo più atteso finisce 4°, dopo un contatto iniziale con Hamilton che lo ha costretto a una gara in rimonta. Dalla gioia di ieri  per l’intera prima fila alla delusione di oggi nella gara di casa per la scuderia di Maranello.

Corsa dai due volti per la Ferrari. Partenza perfetta di entrambe le monoposto di Maranello con Raikkonen che mantiene la testa della corsa e Vettel che gli rimane dietro, ma tallonato da subito da Hamilton. I due arrivano appaiati alla Variante della Roggia: lì in due non si passa e c’è il contatto. Ad avere la peggio proprio il tedesco che è costretto a rientrare per cambiare il musetto danneggiato. L’inglese bravo ad approfittare del sorpasso e si mette a caccia di Raikkonen.

Nonostante l’inglese non riesca a sopravanzare il finlandese ai box, sfruttando il pit-stop riesce, però, a sfruttare il blistering formatosi sulle gomme posteriori della Ferrari di Kimi, che hanno reso meno prestazionale la SF71-H. Al 45° giro Hamilton sorpassa un Raikkonen ormai in difficoltà. Nel frattempo a contendersi il terzo gradino del podio Bottas e Verstappen, con il pilota della Red Bull che entra duro su quello Mercedes: penalità per l’olandese e il finlandese si unisce alla festa.

Ma la delusione più grande è proprio per Vettel. Due volte costretto a rimontare, ma non basta. Adesso la classifica recita Hamilton 256, Vettel 226. Per il tedesco, in ottica mondiale, adesso si fa più dura.

Menzione particolare per Hamilton: gara precisa, costante, senza sbavature a dispetto delle difficoltà iniziali della sua W09.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy