Hamilton svela: “Ho rinunciato al tampone: serve a chi ha più bisogno”

Il fuoriclasse della Mercedes ha risposto alle voci di una sua presunta positività al Coronavirus

di Redazione ITASportPress

Negli ultimi giorni si erano rincorse le voci di una presunta positività di Lewis Hamilton al Coronavirus. Rumors emersi dopo che il fuoriclasse inglese era stato a contatto con l’attore Idris Elba e Sophie Trudeau, moglie del primo ministro canadese, entrambi risultati positivi al Covid-19. Il pilota della Mercedes, sei volte campione del mondo, ha voluto fare chiarezza su questa situazione, pubblicando un post sui propri social: “Ho letto molte speculazioni sul mio stato di salute, dopo che due persone con cui ho avuto contatti sono risultate positive. Vi voglio far sapere che sto bene. Non ho sintomi e sono passati 17 giorni da quando ho visto Sophie e Idris. Ho parlato con il mio dottore e ho chiesto se dovessi fare il tampone. Ma la verità è che c’è un numero limitato di tamponi e ci sono persone che ne hanno più bisogno di me. Quindi la cosa che ho fatto è di isolarmi e tenere le distanze dalle persone. La cosa più importante che ogni persona può fare è di essere fiduciosi, mantenere le distanze sociali il più possibile, e lavarsi bene le mani regolarmente e per almeno 20 secondi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy