MotoGp, la Yamaha penalizzata di 50 punti nella classifica costruttori

La Federazione ha punito duramente anche il team satellite Petronas

di Redazione ITASportPress

Alla vigilia delle ultime tre gare della stagione la Yamaha è stata messa sotto indagine dalla Federazione per aver sostituto le valvole dei propri motori senza rispettare il protocollo tecnico che prevede l’approvazione unanime degli altri costruttori -riporta sport.sky.it-. L’infrazione del regolamento è avvenuta nelle prime gare della stagione a Jerez sui motori usati dai piloti Yamaha. Nelle prime ore del pomeriggio è anche circolata l’ipotesi che potessero essere tolti punti a Quartararo, Vinales e Morbidelli spianando la strada a Mir per la conquista del Mondiale. In serata, però, è arrivata la penalità della Federazione che ha tolto 50 punti alla Yamaha nella classifica costruttori e nella classifica team 20 punti alla squadra ufficiale e 37 al team satellite Petronas.

Rossi, nuovo tampone per provare a rientrare

Rimane il fatto che la Yamaha non ha seguito il protocollo per sostituire le valvole difettose che sono state montate sui propri motori ma è stata la stessa casa giapponese, dopo aver sostituito le valvole incriminate, a confermare di aver apportato la modifica e questo probabilmente è servito per non inasprire la pena. Un compromesso evidentemente per evitare che la corsa Mondiale fosse condizionata da una penalità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy