Coronavirus, il rugby termina la stagione: è il primo sport a farlo. Scudetto non assegnato

Coronavirus, il rugby termina la stagione: è il primo sport a farlo. Scudetto non assegnato

La decisione ufficiale

di Redazione ITASportPress

Lo sport si è fermato a causa del coronavirus. Il rugby ha deciso di farlo definitivamente. Tutto il mondo è chiamato ad affrontare l’emergenza per il Covid-19 ed ecco perché la Federazione ha deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019-2020 stabilendo anche la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione.

Lo ha stabilito il Consiglio Federale della FIR che ne ha dato annuncio con un comunicato apparso sul sito ufficiale e attraverso i canali social. “Dopo aver temporaneamente sospeso sino al 3 aprile ogni forma di attività agonistica, l’organo di governo del rugby italiano ha deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019/2020. La decisione del Consiglio determina la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione. La ripresa dell’attività domestica per la stagione 2020/21 sarà successivamente normata dal Consiglio e comunicata al movimento”, queste alcune delle parole apparse nella nota.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy