Sci, De Aliprandini: “Non salire mai sul podio era diventato un peso ma…”

Il campione azzurro oggi medaglia d’argento a Cortina

di Redazione ITASportPress

Le parole degli azzurri al termine del gigante maschile di Cortina 2021. Luca De Aliprandini: “E’ una giornata incredibile, sono così tanti anni che tutti mi fanno i complimenti e mi incoraggiano, il fatto di non essere mai salito sul podio era diventato quasi un peso. Nelle ultime settimane mi sono detto che se arrivava bene, altrimenti la vita sarebbe ugualmente continuata. Raggiungerlo sulla pista di casa a Cortina è un’emozione indescrivibile, penso lo abbiate capito dopo avere tagliato il traguardo. Il tempo passato fra la prima e la seconda manche è passato molto più veloce rispetto al solito, fra le interviste e la risalita in seggiovia ho avuto giusto il tempo di rilassarmi per qualche minuto. E’ una bella sfida fra me e la mia compagna Michelle Gisin, ieri ero molto dispiaciuto per l’undicesimo posto in gigante, domani avrà modo di rifarsi nello slalom, anche perchè io ho fatto argento e lei sinora solamente un bronzo in combinata, quindi manca solamente un altro colore da raggiungere nel medagliere di casa…”.

Riccardo Tonetti: “Non sono pienamente soddisfatto della mia prestazione, nella seconda manche volevo cambiare marcia ma non ci sono riuscito. Già nel primo muro non ero troppo in equilibrio, ci tenevo perchè sulla pista di casa volevo fare meglio. Mi piazzo comunque nei quindici, lavorerò per ilgiorare la prossima volta”.

Giovanni Franzoni: “Sono contento perchè dopo la prima manche non sapevo nemmeno se fossi riuscito a partire nella seconda perchè mi si è bloccata la schiena. Fortunatamente i fisioterapisti mi hanno rimesso in pista e sono riuscito a togliermi questa soddisfazione”.

(Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy