Sci alpino

Sci, parallelo di Lech: vince la slovena Slokar, quarta la Bassino

(Getty Images)

L'unico parallelo femminile della stagione non sorride all'azzurra che esce dal podio

Redazione ITASportPress

Sfuma, alle ultime porte, la possibilità di conquistare il primo podio stagionale per Marta Bassino, nel parallelo femminile austriaco di Lech/Zuers. La campionessa del mondo di specialità, si deve arrendere – in un’agguerritissima finale per il terzo e quarto posto – alla norvegese Kristin Lysdahl, al primo podio in carriera in Coppa del mondo.

La 25enne dell’Esercito, dopo aver regolato nei primi due turni la svizzera Andrea Ellenberger e la tedesca Lena Duerr, ha commesso un errore che le è costato la semifinale contro la norvegese Thea Louise Stjernesund, e ha finito per terminare la sua gara al quarto posto, superato nella finalina per il terzo posto dall’altra scandinava Kristin Lyhdahl, alla quale ha ceduto per soli 10 centesimi nella run finale. Una gara che ha dimostrato comunque che l’azzurra c’è, che la sua sciata è al livello delle migliori, e che sarà molto interessante seguire il proseguio della sua stagione.

“Io sono contenta nel complesso di tutta la giornata – ha detto Bassino -. Speravo naturalmente in qualcosa in più. Nell’ultima manche non sono riuscita a sfruttare bene il raccordo nel piano e in un attimo sono stata recuperata. Adesso andrò a Levi e avrò il tempo di fare due o tre giorni di allenamento e poi avrò due occasioni per far bene anche in slalom. La stagione è lunga: da lì si va direttamente a Killington e avanti così per tutta la stagione. Oggi, nelle qualificazioni, sembrava più forte la norvegese Stjernesund, ma in questa disciplina ce la si gioca davvero all’ultimo e, alla fine, ha vinto la Slokar. Merito a lei”.

Sorpresa in finale, con la slovena Andreja Slokar che ha sconfitto la norvegese Stjernesund, dominatrice della fase di qualifica e campionessa del mondo nella gara a squadre di parallelo a Cortina. La 24enne si assicura così la prima vittoria in carriera in Coppa del mondo.

Fuori nei turni preliminari Lara Gut Behrami, mentre ha sbagliato anche la attesa austriaca Katharina Liensberger, detentrice con la Bassino del titolo iridato di specialità.

Nessuna altra azzurra si era qualificata per la fase finale, con Roberta Midali 31sima e Anita Gulli, Sophie Mathiou e Celina Haller più attardate.

 (Getty Images)
tutte le notizie di