Tennis, Djokovic è il re di Wimbledon: battuto Anderson

Tennis, Djokovic è il re di Wimbledon: battuto Anderson

Quarto successo per il tennista serbo

di Redazione ITASportPress

Novak Djokovic ha calato il poker vincente sul tavolo verde di Wimbledon sotto gli occhi del Principe William e della consorte Kate, duchi di Kent. Ad oltre due anni di distanza dall’agognato trionfo al Roland Garros, quando aveva coronato il sogno di completare il Career Grande Slam, il tennista serbo, presentatosi a questo torneo da numero 21 del ranking mondiale e 12esima testa di serie, è tornato ad alzare al cielo il trofeo nel “Tempio” (impresa giù riuscitagli nel 2011, 2014 e 2015) e a mettere di nuovo le mani su un Major: 62 62 76(3) il punteggio con cui, in due ore e 18 minuti, in finale ha superato il sudafricano Kevin Anderson, numero 9 Atp e ottavo favorito del seeding, aggiudicandosi l’edizione numero 132 andata in scena sui campi dell’All England Club. Per il 31enne di Belgrado si tratta del 13esimo titolo Slam in carriera su 22 finali disputate nei quattro appuntamenti più importanti del circuito – ha vinto anche 6 Australian Open, un Roland Garros e 2 Us Open – nonché il 69° titolo nel circuito in 100 finali fin qui giocate, mentre al 32enne di Johannesburg, già finalista nel settembre scorso agli US Open (battuto in tre set da Rafa Nadal), non è riuscita la storica impresa di regalare al suo Paese il primo successo a Wimbledon e di imitare il connazionale Johan Kriek, che nel 1981 fu capace di iscrivere il suo nome nell’albo d’oro degli Australian Open (l’anno dopo difendeva i colori degli Stati Uniti).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy