Federer sul tetto del mondo: numero 1 dell’ATP a 36 anni!

Federer sul tetto del mondo: numero 1 dell’ATP a 36 anni!

Federer scrive un’altra pagina della sua leggendaria carriera

di Redazione ITASportPress

Roger Federer torna a essere il numero 1 del tennis mondiale, a 36 anni. Grazie al successo sull’olandese Haase per 4-6, 6-1, 6-1 nei quarti di finale del torneo di Rotterdam, lo svizzero da lunedì scavalcherà Nadal in cima alla classifica Atp. L’ultima volta che si era messo tutti alle spalle era il 4 novembre del 2012, quando Djokovic lo scalzò dal trono, interrompendo il suo terzo regno. Prima di lui il più anziano numero 1 era stato André Agassi, a 33 anni e 131 giorni nel 2013.

UNA CARRIERA STRAORDINARIA

L’elvetico ha vinto praticamente tutto nella sua lunga carriera: ha conquistato sino a oggi ben 96 titoli internazionali. Fra questi spiccano le venti prove del Grande Slam, così suddivise: otto Wimbledon, la sua seconda casa; sei Australian Open; cinque Us Open; più un “solo” Roland Garros, sulla superficie a lui meno congeniale, ovvero la terra battuta.

Mai sazio, il campionissimo di Basilea ha vinto anche una Coppa Davis con la sua Svizzera (nel 2014). L’unico vuoto nel suo palmares è l’oro olimpico. Nei tornei a Cinque Cerchi, infatti, Federer ha centrato al massimo l’argento (nel 2012, sul verde di Londra). Una “pecca” compensata, però, con l’oro vinto in doppio, al fianco del connazionale Stan Wawrinka, nei Giochi del 2008 sui campi di Pechino.

Ora si appresta a diventare il numero uno del mondo più “vecchio” nella storia del tennis. Prima di lui come leader del ranking Atp meno giovane si ricordava lo statunitense Andre Agassi, primo nel 2003 a 33 anni.

Intanto Federer deteneva già altri due record, sempre in tema classifica mondiale. Lo svizzero, infatti, a oggi è il tennista che è stato più a lungo numero uno del mondo sia per totale di settimane, ovvero 302, che per settimane consecutive, ben 237, dal 2 febbraio del 2004 al 17 agosto del 2008. Per il resto, è il giocatore che ha conquistato più titoli in prove dello Slam (finora venti), che ha giocato più finali nei quattro Major (trenta) e che ha vinto il maggior numero di partite nei quattro grandi tornei (ben 332).

E’ uno degli otto giocatori che ha completato nella storia il Career Grand Slam e soprattuto è l’unico che ha scritto il suo nome nell’albo d’oro di Wimbledon per otto volte (una in più rispetto a Pete Sampras e William Renshaw). Sia il primato di trionfi agli Australian Open che quello di vittorie negli Us Open li detiene, invece, in comproprietà. A Melbourne è a quota sei, al pari di Roy Emerson e Novak Djokovic; a Flushing Meadows ha primeggiato 5 volte, come Jimmy Connors e Pete Sampras.

fonte ItalPress.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy