Tennis, prima gioia per Sinner a soli 19 anni: battuto Pospisil e vince l’ATP di Sofia

Il diciannovenne altoatesino si impone in una finale sofferta

di Redazione ITASportPress

Il primo acuto non si scorda mai. Difficilmente Jannik Sinner potrà dimenticare qualcosa della finale dell’ATP di Sofia. Il tennista altoatesino coglie la prima gioia tra i professionisti conquistando la vittoria nel torneo 250 a soli diciannove anni. Battuto in tre combattutissimi set il canadese Vasek Pospisil con il punteggio di 6-4, 3-6, 7-6.

IL MATCH

Nel primo set Sinner inizia meglio, disinvolto e aggressivo al punto giusto. Subito tre palle break non capitalizzate, poi l’allungo sull’1-1 approfittando dei tanti errori di Pospisil. Il canadese ritrova solidità e certezze, arriva anche a procurarsi una palla del controbreak, ma non basta per scalfire il servizio dell’altoatesino. Il primo parziale scivola via sul 6-4 per Jannik. Il secondo set si apre con un break di Sinner, ma la reazione di Pospisil è immediata: il canadese strappa il servizio e sul 2-2 piazza l’allungo decisivo. Il parziale si conclude sul 6-3. Il set decisivo prosegue senza break da entrambe le parti. L’incontro si decide così al tie break. Sinner conquista il mini break sul 3-2 e consolida il vantaggio con il proprio servizio. Il primo match point, sul 6-3, è quello buono: Sinner conquista la sua prima finale ATP. A soli 19 anni è già un record visto che solo Djokovic ci era riuscito ma non Federer. Nella classifica mondiale Sinner è 37.mo e per la sua età è un record ancora migliore di Pistolesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy