Video – F1, il ricordo del mitico Gilles Villeneuve

Oggi avrebbe compito 68 anni il grande pilota della Ferrari

di Redazione ITASportPress

Era l’8 maggio del 1982, quel giorno sulla pista di Zolder nelle prove del Gran Premio di Belgio moriva Gilles Villeneuve, uno dei piloti più spettacolari e amati della Formula 1. Da allora sono passati 33 anni ma il mito del canadese non è affatto tramontato. Gilles nasce il 18 gennaio nel 1950 a Saint-Jean-sur-Richelieu, nel Quebec e lì comincia anche la sua avventura nello sport partecipando a gare tra motoslitte. Poi passa alla guida delle auto sulle quali diventa ben presto un funambolo: nel 1976 vince sia il Campionato di Formula Atlantic canadese sia quello statunitense. Nel 1977 fa il suo esordio in Formula 1 su una McLaren nel Gran Premio di Gran Bretagna. Nello stesso anno viene ingaggiato dalla Ferrari, la scuderia della sua vita, che gli fa fare le ultime gare in sostituzione di un altro mito, Niki Lauda. Corre con la rossa poco più di quattro anni, vince in totale sei Gran Premi e conquista il secondo posto n ella classifica generale del Mondiale 1979. La sua fama cresce di anno in anno non per le vittorie ma per i duelli in pista sempre senza esclusioni di colpi e sempre spettacolari: il più famoso a Digione nel 1979 con la Renault turbo di Arnoux. Muore nel 1982 senza realizzare il sogno di vincere il Mondiale ma lasciando in buone mani la sua eredità: suo figlio Jacques, nato nel 1971, compirà nel 1997 l’impresa mai riuscita al padre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy