Superlega

Superlega, Perugia affonda Taranto e il Trento annienta il Padova

Superlega, Perugia affonda Taranto e il Trento annienta il Padova - immagine 1
Perugia e Trento conquistano tre punti negli anticipi della 10a giornata

Redazione ITASportPress

Vincono Perugia e Trento nelle gare di anticipo del decimo turno di Superlega di volley. La Sir Safety Susa Perugia supera in quattro set la Gioiella Prima Taranto e chiude l’andata di Superlega a punteggio pieno. Mai nessuna squadra dalla stagione 1998-1999, quella in cui furono introdotti i tre punti per la vittoria 3-0 o 3-1, era riuscita a terminare al giro di boa vincendo tutte le gare senza lasciare per strada punti. Mvp Rychlicki, miglior realizzatore Leon. Da domani un unico pensiero per i bianconeri: il Mondiale per Club. È stato ancora una volta l’attacco il fondamentale vincente di Perugia. Il 61% finale di squadra ha permesso agli uomini di coach Anastasi di spuntarla e di presentarsi al meglio al Mondiale per club in programma la prossima settimana dal 7 all’11 dicembre a Betim in Brasile. Leon miglior realizzare del match con 19 punti (64% in attacco e 3 muri), Mvp nuovamente Rychlicki che ne mette 18 dando sicurezza al gioco di Ropret schierato in regia al posto di Giannelli. Molto bene, restando nella metà campo perugina, il centrale Mengozzi (9 punti con il 78% in primo tempo) ed ottimo ingresso dalle fasi finali del terzo set di Plotnytskyi che chiude con 9 palloni vincenti con 2 ace. Da domani via all’operazione Mondiale per Club. La squadra svolgerà un allenamento nel primo pomeriggio al PalaBarton, in serata partenza in varie tappe con direzione Brasile!

Il tabellino

SIR SAFETY SUSA PERUGIA – GIOIELLA PRISMA TARANTO 3-1

Parziali: 25-17, 25-19, 23-25, 25-23

SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Ropret 2, Rychlicki 18, Mengozzi 9, Russo 9, Leon 19, Semeniuk 6, Colaci (libero), Giannelli, Plotnytskyi 9, Herrera. N.e.: Piccinelli (libero), Solè, Flavio, Cardenas. All. Anastasi, vice all Valentini.

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Falaschi, Stefani 15, Larizza 1, Alletti 7, Loeppky 18, Antonov 9, Rizzo (libero), Andreopoulos, Ekstrand 1, Cottarelli, Gargiulo 8. N.e.: Lucconi, Pierri. All. Di Pinto, vice all. Camardese.

Arbitri: Lorenzo Mattei - Rossella Piana

Le Cifre

PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 51% ric. pos., 26% ric. prf., 61% att., 6 muri. TARANTO: 16 b.s., 3 ace, 50% ric. pos., 19% ric. prf., 48% att., 8 muri.

Superlega, Perugia affonda Taranto e il Trento annienta il Padova- immagine 2

Trento Dopo quella ottenuta martedì sera contro i Campioni d’Europa del Kedzierzyn-Kozle in Champions League, l’Itas Trentino infila un’altra preziosissima vittoria alla BLM Group Arena stavolta in SuperLega. Questa sera, di fronte al proprio pubblico, la formazione gialloblù ha infatti sconfitto Padova nell’anticipo del decimo turno, tornando a dare confidenza al successo pieno, da tre punti, in regular season dopo le due battute d’arresto fatte registrare con Perugia e Padova.

Il 3-0 imposto alla compagine veneta è il miglior risultato possibile per concludere la settimana che porterà la squadra di Lorenzetti al Mondiale per Club. Lunedì all’alba Kaziyski e compagni partiranno infatti alla volta del Brasile carichi di aspettative, ma anche rinfrancati dalla continuità della prestazione offerta oggi; Padova non ha di fatto mai avuto scampo perché sin dai primi scambi la squadra di Lorenzetti ha esercitato pressione in tutti i fondamentali, mettendo alle corde gli avversari. Il 57% in attacco di squadra (con un solo muro subito), i nove ace realizzati (due per Lavia, Sbertoli e Lisinac) e i sette block stampati a terra (cinque solo nella prima frazione) raccontano bene di come i gialloblù abbiano interpretato al meglio la partita, chiudendo il girone d’andata col sorriso. Mvp del match proprio il centrale serbo (14 punti col 73% a rete e anche un muro vincente), ma in doppia cifra è andato anche l’intero trio di palla alta (Kaziyski 11 col 56%, Michieletto 10 col 54%, Lavia 11 col 45%), a testimonianza di come Sbertoli abbiamo smistato ottimamente il gioco su tutto il fronte d’attacco.

Il tabellino

Itas Trentino-Pallavolo Padova 3-0

(25-15, 25-16, 25-21)

ITAS TRENTINO: Sbertoli 3, Michieletto 10, Lisinac 14, Kaziyski 11, Lavia 11, Podrascanin 7, Laurenzano (L); D’Heer, Pace (L), Nelli. N.e. Džavoronok, Cavuto, Berger e Depalma. All. Angelo Lorenzetti.

PALLAVOLO PADOVA: Takahashi 1, Volpato 1, Saitta, Desmet 10, Petkovic 10, Crosato 3, Zenger (L); Asparuhov 4, Gardini 3, Zoppellari, Guzzo 1, Lelli (L) N.e. Streliotto. All. Jacopo Cuttini.

ARBITRI: Simbari di Milano e Armandola di Voghera (Pavia).

DURATA SET: 21’, 24’, 24’; tot 1h e 9’.

NOTE: 1.887 spettatori, per un incasso di 15.090 euro. Itas Trentino: 7 muri, 9 ace, 15 errori in battuta, 4 errori azione, 57% in attacco, 52% (20%) in ricezione. Padova: 1 muri, 0 ace, 13 errori in battuta, 5 errori azione, 45% in attacco, 45% (19%) in ricezione. Mvp Lisinac.

tutte le notizie di