A tutto Aguero: “Mi son dovuto adattare al gioco di Guardiola. Champions? Faremo di tutto per vincerla. E sul Liverpool…”

A tutto Aguero: “Mi son dovuto adattare al gioco di Guardiola. Champions? Faremo di tutto per vincerla. E sul Liverpool…”

“Devo sempre fare bene perché in panchinac’è Gabriel Jesus che quando viene chiamato fa sempre gol…”

di Redazione ITASportPress

Lunga e interessante intervista rilasciata da Sergio Aguero ai microfoni di France Football. L’attaccante del Manchester City ha parlato delle ambizioni personali e di squadra per questa stagione ma anche del suo rapporto, dal punto di vista tecnico e personale con l’allenatore Citizens Pep Guardiola.

CON PEP – “Prima ero un giocatore libero, nel senso che in campo non avevo una posizione definita. Dall’arrivodi Pep, invece, ognuno ha un ruolo preciso e deve rispettare la sua posizione. La mia è da centravanti. Devo trovarmi sempre in area. Il primo anno (di Guardiola ndr) non è stato facile. Gabriel Jesus è arrivato in squadra e Pep ha scommesso su di lui. Io ho continuato a lavorare e, quando Gabriel si è infortunato, sono diventato di nuovo titolare e ho dimostrato che potevo giocare in quel modo. Ho finito per adattarmi”. E sui rapporti personali con Guardiola, Aguero ha anche aggiunto: “Va tutto bene. Parliamo molto. Ci siamo conosciuti dal suo arrivo e tutto è sempre stato chiaro tra noi. So come sta, e viceversa. Quando mi sceglie, cerco di fare il meglio perché so che dietro di me ho Gabriel Jesus, un attaccante che risponde sempre presente e segna gol ogni volta che ha l’opportunità di essere in campo. Probabilmente è un grosso problema per Pep quando deve scegliere con chi giocare tra me e lui”.

CHAMPIONS – Dopo aver dominato in Premier League, il sogno del Manchester City è vincere la Champions League. Aguero non si nasconde: “La passata stagione siamo stati vicini a vincere la Champions League. Abbiamo perso le semifinali per alcuni motivi, anche a causa di un fuorigioco molto discutibile e perché siamo stati eliminati da un gomito. Dobbiamo continuare a combattere. Le partite in casa e in trasferta sono complesse emolto dipende anche dalla fortuna in questa competizione, ma faremo di nuovo tutto per vincere e, se Dio vorrà, realizzeremo grandi cose”.

LIVERPOOL – E in ottica campionato, Aguero si è soffermato anche sui rivali del Liverpool e la prossima gara che vale una fetta di Premier League: “La gara contro i Reds? Potrebbe essere il Clasico per la televisione, ma per noi, il Clasico, è la partita contro lo United”, ha detto Aguero cercando di non enfatizzare la sfida. Anche se poi ha aggiunto: “In queste ultime quattro stagioni, il Liverpool è diventato una squadra molto forte e ora sta combattendo con noi per vincere la Premier League. Sono l’unica squadra della lega che può farci del male. Inseguono un nuovo titolo da anni. La scorsa stagione non sono andati fino in fondo quindi sono molto motivati adesso. Quest’anno sono davanti a noi e cercheranno di arrivare fino alla fine”. Sullo scontro diretto di domenica: “Sappiamo che questo è un campo in cui è molto difficile vincere, ma proveremo a farlo perché è passato molto tempo dall’ultima volta che il club ha vinto lì. Questa sarà una gara chiave per il titolo”.


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy