Abou Diaby a 32 anni lascia ufficialmente il calcio giocato: una carriera ricca di guai fisici

Abou Diaby a 32 anni lascia ufficialmente il calcio giocato: una carriera ricca di guai fisici

L’ex centrocampista di Marsiglia e Arsenal annuncia l’addio

di Redazione ITASportPress

“È il momento giusto per porre fine alla mia carriera”. Abou Diaby, ex centrocampista di Auxerre, Arsenal e Marsiglia, ha annunciato di lasciare ufficialmente il calcio giocato all’età di 32 anni. Il francese ha deciso di rilasciare alcune dichiarazioni alla trasmissione Footissime di RMC Sport, una scelta dovuta ai molti problemi fisici che hanno costellato le sue ultime stagioni da calciatore. Era svincolato dall’estate del 2017, dopo l’esperienza con il Marsiglia: “Mi ero dato del tempo per provare a tornare – ha dichiarato -, è stato più complicato di quanto pensassi e ho deciso di smettere. Decisione sofferta, ma è stato necessario”.

GUAI – In 14 stagioni ha solamente disputato 200 partite con le squadre di club: sono cifre che fanno capire quanto la sua carriera sia stata ricca di imprevisti. Addirittura, nel periodo di militanza all’Arsenal – ossia dal 2006 al 2015 -, ha dovuto dare forfait per ben 222 settimane a causa di 42 infortuni distinti. Per questo non ha potuto incidere più di tanto con la sua Nazionale: solo 16 presenze ed un gol, ha disputato solo la fase finale di un grande torneo, lo sfortunato Mondiale di Sudafrica del 2010.

diaby infortuni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy