Arnautovic e l’approccio sbagliato alla Super League Cinese: “Mangiavo e bevevo di tutto. Andavo a dormire alle 6 del mattino…”

“Non mi allenavo e non facevo del bene al mio fisico”

di Redazione ITASportPress
Arnautovic

Marko Arnautovic si racconta e lo fa ai microfoni di Beanyman Sports relativamente al suo approccio al massimo campionato cinese. L’attaccante, trasferitosi dal West Ham allo Shanghai SIPG, ha ammesso di aver sottovalutato l’impegno e di essersi ritrovato ad affrontare un inizio davvero complesso con problemi legati alle sue abitudini.

Arnautovic: “Non mi allenavo. Mangiavo e bevevo di tutto”

Arnautovic
Arnautovic (Instagram Arnautovic)

“Ho sottovalutato il campionato cinese e tutta la situazione”, ha ammesso Arnautovic. “Non mi sono allenato. Non mi sono preso cura del mio corpo. Stavo mangiando. Mangiavo e bevevo di tutto. Bevande gassate come Sprite, Coca Cola, Fanta. Insomma tutte quelle bevande zuccherate che non fanno bene al corpo. Mangiavo in momenti sbagliati. Non dormivo neppure perché quando sono arrivato in Cina mi ci sono volute circa tre settimane prima di potermi adattare al tempo. Andavo a letto alle 6 o alle 7 del mattino e mi svegliavo alle 3-4 del pomeriggio. Andavo ad allenarmi e poi rimanevo sveglio tutta la notte e ovviamente mangiavo ancora in orario sbagliati”.

“Poi qualcosa è cambiato nella mia testa”, ha spiegato l’attaccante ex anche dell’Inter. “Ho pensato che il club credeva in me. Che ha speso molto per avermi e chi io avrei dovuto ripagare questa fiducia. Sono stato preso per fare bene, per vincere il titolo. Ho sistemato certe cose nella mia testa e ora va tutto decisamente meglio”.


INCIDENTE PICCANTE PER LA COMPAGNA DI UN CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy