Arsenal, Sanchez svela: “Ho giocato a calcio anche in prigione”

“Il mio obiettivo era quello di diventare un calciatore professionista, all’inizio giocavo anche in porta”

di Redazione ITASportPress

Alexis Sanchez, attualmente, è considerato uno degli attaccanti più forti al mondo. Nel corso della sua carriera ha vestito anche la maglia del Barcellona, accettando in seguito la proposta dell’Arsenal. Ma il giocatore cileno ha iniziato a giocare a calcio partendo dal basso e non ha mai smesso di credere nel suo sogno: quello di diventare un calciatore professionista. In un’intervista rilasciata sul sito ufficiale dei Gunners, l’ex Udinese si è raccontato: “Volevo diventare un giocatore professionista, il mio approccio mentale è sempre stato legato alla vittoria e arrivare il più lontano possibile. Da piccolo facevo sempre dei tornei con i miei amici e inizialmente giocavo in porta. Più giocavo a calcio e più ero felice. Affrontavo anche persone più grandi, alcuni dei quali apprezzavo molto. Solitamente giocavo in strada, ma andavamo anche nella prigione della città e giocavamo contro i carcerati su un terreno molto duro. Io stavo in porta”. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy