Atl. Madrid, Suarez: “Ho pianto parecchio a casa. Koeman si è sbarazzato di me senza dialogo”

Stoccata al tecnico Ronald Koeman dall’uruguaiano

di Redazione ITASportPress

Luis Suarez nuovo attaccante dell’Atlético Madrid è ancora scioccato per il modo in cui è stato fatto fuori dal Barcellona: “Ho avuto un misto di sentimenti tristi, ma il fatto di cambiare città è stato difficile per la mia famiglia, per i miei figli dopo sei anni. In lacrime ho spiegato alla mia famiglia che siamo stati fortunati nonostante tutto perché passare così tanto tempo in un posto così bello è un privilegio, specialmente in una squadra come il Barcellona”.

GRAZIE ATLETICO

“Avendo l’opportunità di giocare per l’Atlético Madrid, ho dovuto cambiare città, ma la vita in Spagna è simile. Ovviamente non ho preso molto bene la decisione della società catalana di sbarazzarmi di me soprattutto nella forma, ma è necessario accettarla quando finisce un ciclo. Erano giorni in cui dal pianto passavo alla tristezza di dover accettare la nuova realtà ma sono stato accolto meravigliosamente dall’Atletico. I primi giorni sono stati molto difficili, fino alla prima partita, ma ho bei ricordi del mio debutto all’Atlético”.

SCELTA KOEMAN

“Ci sono cose che non sappiamo e che non sapevo, ma stavo per allenarmi a Barcellona e sono stato messo da parte dal tecnico, senza poter dire nulla. Mia moglie mi guardava, sono tornata a testa bassa, voleva vedermi sorridere di nuovo dopo l’allenamento e vedermi felice in campo. Quando è arrivata la possibilità dell’Atlético, non ho esitato un solo momento. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy